Benatia, no al Marocco: “Finché con la Juve…”

Mehdi Benatia rinuncia alla Nazionale, finché non troverà spazio con la Juve e una condizione accettabile (Getty)

Il difensore bianconero non risponderà più alle convocazioni della sua Nazionale fino a quando non avrà maggiore spazio con il suo club e potrà raggiungere il top della condizione fisica. In un post chiarisce: “Non sono titolare nel mio club, e questo mi impedisce di essere competitivo anche con il Marocco”

Una rinuncia a sorpresa. Medhi Benatia non risponderà più alle convocazioni della sua Nazionale (il Marocco), almeno finché non avrà maggiore spazio nella Juventus e sarà al top della condizione. Un sacrificio per concentrarsi soltanto sul suo club in un periodo decisivo della stagione. Ma allo stesso tempo, come spiega lui stesso, una scelta che dipende da una forma di rispetto nei confronti del Marocco. Da capitano, Benatia intende indossare la maglia della Nazionale soltanto quando avrà la consapevolezza di essere utile al Marocco. “Una decisione molto difficile, perché tutti conoscete qual è l’attaccamento che ho per il mio Paese, ma presa dopo averci riflettuto a fondo”. In un lungo post su Instagram, Benatia scrive che rinuncerà “alla prossima convocazione del Marocco e alle prossime finché la mia situazione alla Juventus non evolverà, perché non sono titolare nel mio club e questo mi impedisce anche di essere competitivo in Nazionale. Oggi trovo ingiusto giocare al posto di altri compagni più pronti di me, perché anche se sono il capitano non posso mettermi al di sopra delle regole. Quando sarò titolare alla Juve e se il Marocco avrà ancora bisogno di me allora di certo risponderò presente”.
 

Dopo aver ritrovato spazio tra i titolari, e dopo il gol al Milan, Benatia è tornato protagonista in questa fase della stagione. Questi mesi serviranno per provare a convincere la Juve ad acquistarlo dal Bayern Monaco nell’ambito dell’affare Coman. Tra l’altro il difensore bianconero è a rischio per la partita con la Sampdoria: uscito nel secondo tempo della gara contro il Porto, ha accusato un risentimento muscolare all’adduttore destro. Domani gli esami strumentali.

Fonte: Sky

Commenti