Empoli, Croce: “Vi racconto il ‘mio’ Sarri”

Avversari domenica alle 12:30 al Castellani, nemici mai. Perché tra Daniele Croce, centrocampista dell’Empoli, e Maurizio Sarri, allenatore del Napoli il rapporto è davvero speciale. “Insieme a lui abbiamo fatto un percorso molto bello, siamo partiti insieme dalle categorie inferiori e siamo arrivati insieme fino alla Serie A, un traguardo che ci siamo guadagnati sul campo”, racconta con orgoglio Croce in un’intervista esclusiva rilasciata a Sky Sport. Pescara, Arezzo, Alessandria, Sorrento e la favola Empoli: queste le tappe di una storia calcistica vissuta praticamente insieme. “Diciamo che le carriere possono essere parallele, ora lui è diventato uno degli allenatori più forti che c’è in circolazione”, prosegue il centrocampista dell’Empoli.

Ricordi indelebili – Un’emozione speciale incontrare da avversario il ‘maestro’ Maurizio Sarri, Daniele Croce apre l’album dei ricordi: “Siamo stati tanti anni insieme, di aneddoti ce ne sono molti. Mi viene in mente il giorno dell’esordio in Serie A quando prima di entrare in campo mi guarda e mi dice ‘tutto avrei pensato tranne che di vederti in Serie A'”, sorride il centrocampista della formazione toscana. Che poi parla così del Napoli attuale e dei paragoni con l’Empoli allenato appunto dalla stesso Sarri: “Come organizzazione mi ricorda il nostro modo di giocare, poi fatto con dei campioni così grandi come quelli del Napoli tutto viene esaltato ancora di più”, ha concluso Croce. Che domenica affronterà il suo maestro in una gara che per lui, così come per tanti altri giocatori dell’Empoli, non potrà mai essere normale.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 236 volte