Rojo chiama: “Ho fame!”. E Mou gli dà una banana

Quando la fame chiama…Rojo risponde. E anche Mourinho. Rewind, cos’è successo? Semplice: durante la gara di ritorno degli ottavi di Europa League tra Rostov e Man United – vinta dai Red Devils per 1-0 grazie a un gol di Mata – il difensore argentino chiede alla panchina… no spuntino. “No problem” dice Mou, che inizia subito a mobilitarsi per accontentare il ragazzo. Detto, fatto. I collaboratori dello Special One gli fanno avere una banana, Ashley Young fa da “messaggero” e la consegna a Rojo, pronto a mangiarla in assoluta tranquillità . Domanda: da dove è arrivata? Probabilmente dagli spogliatoi dell’Old Trafford, chiaro. Crazy Mourinho. Nota curiosa: lo stesso episodio capitò all’ex bandiera Rio Ferdinand qualche anno fa.

“Ha chiesto una banana, che c’è da ridere?” – Dopo la vittoria per 1-0, Mourinho è tornato sull’episodio a fine partita. “Non c’è niente da ridere” ha dichiarato lo Special One, sottolineando il fatto di come sia stato tutto normale. Queste le sue parole: “Ci sono dei limiti nel fisico di ognuno. di noi. E ci sono dei momenti in cui il corpo ha bisogno di qualcosa. Il giocatore ha chiesto una banana – ha proseguito Mourinho – e non c’è niente da ridere riguardo questa cosa.. Significa rispettare i giocatori e i loro limiti perché danno tutto”. Infine sulla partita, ai microfoni di Sky Sport: “No, non eravamo nervosi. Nelle ultime 29 gare abbiamo perso solo 2 gare, siamo solo un po’ stanchi. Il Rostov era un avversario fresco, riposato. Non è stato facile, non abbiamo segnato subito e nella ripresa ci hanno messo un po’ in difficoltà, poi il gol ha messo tutto a posto”. Conclude Mou: “Le aspettative non sono uguali alle potenzialità. Abbiamo bisogno di un’altra sessione di mercato per fare bene”.

Sulla partita – “Alcuni giocatori erano in difficoltà, è stata una partita difficile. Abbiamo un sacco di nemici. I ragazzi sono stati fantastici. Posso immaginare alcune persone dire che avremmo dovuto giocare meglio, siamo riusciti a farlo ma dobbiamo segnare più gol, non dovremmo avere così tante difficoltà a battere questi avversari, ma la realtà è che abbiamo un sacco di cose in corso contro di noi e dobbiamo combattere. I ragazzi sono incredibili e ci potrebbe stare anche perdere la partita di domenica, ma faremo del nostro meglio”.

Fonte: SkySport

Commenti