Guardiola stoppa le critiche: “Panchina solida”

Guardiola e il City avanti insieme: “Questa società ha iniziato un percorso sette anni fa ed io voglio esserne coinvolto sempre più” (Foto Getty)

Le critiche incassate dopo l’eliminazione in Champions League non preoccupano Pep Guardiola: “Non mi sono mai sentito più solido al timone come in questo momento”, ha assicurato l’allenatore spagnolo, rivelando di aver ricevuto un messaggio di sostegno dal presidente Khaldoon Al Mubarak subito dopo la sconfitta con il Monaco. “Ovviamente, era deluso, ma ha mostrato vicinanza a me e alla squadra, come sempre, ed io l’ho grandemente apprezzato. I giocatori potranno apprendere una bella lezione da questa eliminazione, ora vedremo come reagiranno sin dal prossimo impegno”, aggiunge Guardiola.

L’allenatore del City ha poi fatto sapere di aver incontrato anche il proprietario del club Sheikh Mansour a fine febbraio, e che quel confronto avesse reso la sua posizione più forte di quanto sia mai stata al Barcellona o al Bayern Monaco, i due precedenti club da lui guidati. “Ho più forza di quanta ne abbia mai avuta nel mio ruolo di manager. Questa società ha iniziato un percorso sette anni fa ed io voglio esserne coinvolto sempre più, voglio fare la mia parte”.

Fonte: Sky

Commenti

Questo articolo è stato letto 104 volte