Hamsik, sesto pallone d’oro slovacco: “il 2016 miglior anno della mia carriera, grazie a Sarri”

“Probabilmente il 2016 è l’anno migliore della mia carriera”. Sesto Pallone d’Oro slovacco, il quarto consecutivo. E foto pubblicata direttamente da Bratislava su Instagram con tanto di premio. Smoking, occhiale e… a cresta ancora più alta, Marek Hamsik. Lo slovacco più napoletano che ci sia.

Storie di calcio che si incontrano dando vita ad un mix esplosivo. Come il capitano del Napoli. Bandiera. 10 stagioni in azzurro. 110 gol, Sallustro e Cavani superati. Al secondo posto di sempre alle spalle del solo Re Diego di 5 gol. “Essere il capocannoniere storico del Napoli sarebbe speciale – ha dichiarato ‘Marekiaro’ stesso in seguito alla premiazione – Vedremo, magari faremo una festa con lui”.

Gentile, umile. Capace sempre di migliorarsi grazie a Sarri”. Rapporto vero, il loro. “Con lui sono molto migliorato”. Un punto di riferimento importante, l’allenatore toscano. Come Hamsik per il Napoli, la Slovacchia e… i fantacalcisti. Top player conteso e litigato all’asta di ogni Fantacalcio che si rispetti. Manna dal cielo del centrocampo a suon di bonus. Con un secondo posto in Serie A ed un ottimo Europeo in Francia che hanno fatto la differenza. Tutto confermato da un voto praticamente all’unanimità: per 32 giurati su 33 non c’è stato alcun dubbio. Più meritato di così.

Quasi dimenticavamo, settimo già prenotato. 10 gol e 6 assist in questa stagione a scanso di equivoci, anche se molto dipenderà dal rush finale. Priorità al piazzamento Champions del Napoli, il resto è una diretta conseguenza. Da conquistare a suon di esultanze e mani dietro alle orecchie di fronte ad un ‘San Paolo’ in piedi per lui. Pronto a gioire insieme al proprio capitano. Sperando che ogni nuova stagione possa risultare la migliore in carriera, partendo dal 2017. Frantumando ogni record sia in patria sia con la maglia del Napoli.

fonte-gianlucadimarzio.com

Commenti
avatar

Tilde Schiavone

Sono una persona che riesce a star bene con se stessa solo se intorno a lei c' è armonia, questo è il motivo per cui cerco di risolvere i conflitti esistenti tra le persone che mi circondano;non amo i gioielli, specialmente quelli costosi, preferisco gli accessori di poco valore; non amo ricevere in regalo i fiori recisi: preferisco ammirarli nei giardini dove compiono il loro naturale ciclo vitale e non nei vasi dove hanno vita breve..Amo il blues,il canto del dolore, e il mio sogno è raggiungere un giorno quei luoghi che lo hanno visto nascere; Amo gli indiani d' america, la loro spiritualità e la loro cultura. non vivrei senza i dolci e la pizza. Sono campanilista, napolista, meridionalista ...maradonista. Adoro gli animali, ritengo che non siano loro le bestie e sono vegetariana. Non mi piace parlare, quel che sento preferisco scriverlo, so esprimermi meglio con una penna in mano anziché dinanzi a un microfono, amo inoltre il folclore della mia terra e cerco, attraverso l' Associazione Culturale Fonte Nova d cui sono Presidente, di preservarlo e diffonderlo ... e duclis in fundo AMO LA MIA NAPOLI, senza se e senza ma, ringrazio Dio perchè ha fatto sì che nelle mie vene scorresse il sangue del Sud!