CALCIOMERCATO – Questione rinnovi: Ghoulam e Mertens i casi più spinosi, Insigne resta

In questi giorni in casa Napoli tiene banco la questione legata ai rinnovi di alcuni calciatori fondamentali nell’undici di Sarri: da Insigne a Mertens passando per Ghoulam.
Proprio per quanto riguarda l’algerino, la questione è piuttosto delicata. L’esterno, le cui ultime prestazioni sono state tutt’altro che impeccabili, ha un contratto che scade nel 2018 ed ha avanzato una richiesta d’aumento sostanziosa rispetto agli 800 mila euro che ha guadagnato finora. L’impressione (avvalorata dal fatto che l’algerino ha cambiato agente affidandosi al potente Jorge Mendes), è che il Napoli lo lascerà andare: per lui ci sarebbero top club europei, in primis il Paris Saint Germain. Il Napoli, in questo caso, non farà alcun passo in avanti rispetto a quanto già ampiamente fatto. Le richieste per l’esterno ex Saint-Etienne non mancano affatto e, la dirigenza azzurra, si è già iniziata a guardare le spalle, con Barreca e non solo sul taccuino di Giuntoli.
Per quanto riguarda invece il talento di Frattamaggiore, del cui rinnovo se ne parla ormai dall’estate scorsa, le parti pare si stiano avvicinando dopo la grande distanza iniziale. Filtra ottimismo in casa Napoli anche perché le prestazioni di Lorenzo Insigne hanno convinto tutti.  “Le cose vanno fatte in due”, ha detto Insigne dopo la vittoria per 3-2 contro l’Empoli, e le parti stanno cercando un punto d’incontro che si sta pian piano avvicinando. Oltre all’ingaggio, naturalmente, ci sono questioni come i diritti d’immagine. Insigne è uno dei gioielli della rosa, è cresciuto nel vivaio ed è ormai un simbolo del Napoli oltre che di Napoli. Crescere talenti fatti in casa fino a farli titolari e grandi giocatori, d’altra parte, è un modo per sopperire alla minore capacità di investimento del Napoli rispetto alle grandi europee. Non rinnovare a Insigne sarebbe un duro colpo al progetto Napoli. Il rinnovo a Insigne è un puntello essenziale visto il contributo preziosissimo che sta dando alla stagione del Napoli.
C’è inoltre da risolvere la situazione relativa Mertens, il cui contratto va a scadenza nel 2018. Il rinnovo del belga è più complesso, perché non riguarderebbe solo questioni di campo, ma toccherebbe anche la sfera personale. A tal proposito, le dichiarazioni di Maurizio Sarri al termine del match del Castellani, possono essere intese come un messaggio alla società che, per puntare sempre più in alto, deve trattenere i suoi pezzi pregiati. E poi la programmazione societaria: le sue parole vanno intese proprio in questo senso. “Per diventare grandi dobbiamo migliorare come squadra ma serve anche una grande società”. Tre fronti aperti che il Napoli spera di chiudere il prima possibile, per puntare più in alto e cercare di restarci.

 

Commenti