Empoli-Pescara 1-1: gli azzurri non sanno più vincere

EMPOLI – Un pareggio probabilmente decisivo verso la salvezza per l’Empoli. Al Castellani la squadra toscana impatta 1-1 contro il Pescara che invece aveva assolutamente bisogno dei tre punti per avere un’ultima speranza di agganciare il quart’ultimo posto, posizione che invece resta un miraggio, lontana 9 punti e occupata proprio dall’Empoli. I gol tutti nel primo tempo grazie a El Kaddouri e a Caprari. Tante le occasioni da gol da una parte e dall’altra, ma le reti complessive alla fine restano solo due.

APRE EL KADDOURI – 4-3-1-2 per Martusciello con El Kaddouri dietro le punte che sono Marilungo e Thiam. In mezzo al campo Krunic, Buchel e Croce. In difesa Veseli e Barba centrali con Laurini e Pasqual esterni. Zeman risponde col 4-3-3 con Benali, Bahebeck e Caprari in attacco. A centrocampo Coulibaly, Muntari e Memushaj. Davanti a Fiorillo Bovo e Campagnaro con Biraghi e Zampano esterni. La gara si apre con un’incredibile occasione per gli ospiti: dopo un angolo, buca la difesa dell’Empoli, Campagnaro si ritrova tutto solo in area ma non tira e manda invece un rasoterra sul secondo palo dove non ci arriva per un soffio Benali. All’8′ la risposta toscana con una bellissima punizione a giro di Pasqual che si stampa sul palo. E’ il preludio al gol che giunge un minuto dopo: rimessa laterale, sponda di testa, bel un tocco di Marilungo ed El Kaddouri insacca con un preciso rasoterra sul secondo palo.
 


PAREGGIA CAPRARI – Il match vive di fiammate e non mancano gli interventi duri che Tagliavento puntualmente punisce con alcune ammonizioni. Al quarto d’ora colossale chance per il pari: Benali crossa in area, Veseli non impatta bene sulla palla e la lascia lì, Caprari la fa sua e tutto solo spara sul fondo. L’attaccante biancoazzurro si rifà con gli interessi al 32′: contropiede Pescara con Bahebeck che se ne va sul filo dell’offside e serve in area Caprari che con Skorupski fuori dai pali, si accentra e insacca praticamente a porta vuota firmando l’1-1. Gli ospiti prendono coraggio e insistono ma Memushaj per due volte da fuori non trova la rete mentre Campagnaro di testa impegna in due tempi Skorupski. Zeman però perde Bahebeck per infortunio e lo deve rimpiazzare con Brugman. Sul fronte opposto bella palla crossata in area ma Croce, liberissimo sul secondo palo, impatta male sul pallone e lo consegna a Fiorillo.

EQUILIBRIO – Pasqual ci riprova su punizione dopo 10 minuti di secondo tempo ma stavolta trova una deviazione della barriera che manda di nulla la sfera sul fondo. Al quarto d’ora Pescara vicino al gol: favorito da un rimpallo, Brugman in area conclude dopo una bella azione, ma c’è una deviazione e solo un corner. I tecnici cambiano qualcosa: dentro Bruno per Muntari per Zeman e fuori Marilungo e dentro Pucciarelli per Martusciello. Al 19′ è decisivo Fiorillo quando El Kaddouri assiste in area Krunic che tira, ma il portiere ospite esce e respinge.

IMPORTANTE L’INGRESSO DI VERRE – Al 23′ Zeman fa entrare Verre al posto di Coulibaly e questa sostituzione cambia in meglio il Pescara perché il neo entrato, seppur non sempre preciso, innesca le azioni migliori. Dopo un destro di Benali respinto da Skorupski, è proprio il futuro sampdoriano al 40′ a servire in area lo stesso Benali che però incredibilmente non conclude. Poi è ancora Pescara con un tiro di Biraghi di poco sul fondo. Con le squadre molto stanche il risultato di 1-1 pare cristallizzarsi, ma proprio nell’ultimo dei tre minuti di recupero è ancora Verre il protagonista con un gran lancio per Benali che penetra in area e scarica un destro che Skorupski in tuffo devia in angolo anche se probabilmente il tiro sarebbe sfilato sul fondo.

Empoli-Pescara 1-1 (1-1)
Empoli (4-3-1-2): Skorupski, Laurini, Veseli, Barba, Pasqual, Krunic, Buchel (26′ st Diousse), Croce, El Kaddouri, Marilungo (17′ st Pucciarelli), Thiam (39′ st Mchedlidze). (23 Pelagotti, 3 Zambelli, 4 Dimarco, 13 Veseli, 6 Bellusci, 15 Costa, 5 Mauri, 17 Zajc, 88 Tello, 7 Maccarone). All: Martusciello
Pescara (4-3-3): Fiorillo, Zampano, Bovo, Campagnaro, Biraghi, Memushaj, Muntari (17′ st Bruno), Coulibaly (23′ st Verre), Caprari, Bahebeck (37′ pt Brugman), Benali (31 Bizzarri, 2 Crescenzi, 35 Coda, 44 Fornasier, 93 Milicevic, 9 Kastanos, 20 Cerri, 28 Mitrita, 30 Muric). All: Zeman
Arbitro: Tagliavento di Terni
Reti: nel pt 9′ El Kaddouri, 31′ Caprari
Ammoniti: Campagnaro, Bovo, Krunic, Buchel, Muntari per gioco falloso
Angoli: 7 a 5 per l’Empoli
Recupero: 2′ e 3′
Spettatori: 7.711 per un incasso di 54.223 euro (6.561 abbonati, 7.171 spettatori 1.150, Incasso 9.043 euro – Quota abbonati 45.180 euro).

Fonte: Repubblica

Commenti