Udinese, Delneri: “Vittoria meritata”

Luigi Delneri, allenatore dell’Udinese (Getty)

Queste le parole dell’allenatore bianconero dopo la vittoria sul Cagliari per 2-1: “Dobbiamo essere costanti, dobbiamo essere predisposti ad essere mentalmente dei vincenti. Si è creato un bel gruppo di lavoro”

Tre punti per il morale, per la gloria. L’Udinese vince in casa col Cagliari per 2-1 e sale a 43 punti. Undicesimo posto per la squadra di Delneri, il cui obiettivo è sempre quello di migliorare. Andare oltre e guardare anche al futuro. Decidono i gol di Perica e Jankto, rivelazione di questa stagione; mentre il gol di Borriello serve solo per le statistiche. E per la scommessa con Vieri ampiamente vinta; ecco il commento dell’allenatore bianconero. 

“Gruppo importante” – Queste le parole di Delneri in sala stampa dopo la vittoria: ““Si è creato un gruppo di lavoro importante, c’è grande applicazione da parte di tutti. Siamo contenti che i tifosi siano felici, per altri obiettivi serve tempo, dobbiamo essere costanti, bisogna costruire per rimanere. Uno stadio così merita qualcosa in più della salvezza, dobbiamo essere predisposti ad essere mentalmente dei vincenti.Il risultato è ampiamente meritato. abbiamo avuto grande personalità, con sei sette situazioni da gol importanti. Oggi abbiamo visto che Perica non può essere l’alternativa a Zapata, i due possono giocare anche insieme lì davanti. La difesa sta meglio – continua Delneri in sala stampa – lavora senza il ciuccio in bocca”. 

“Importante il fattore Angella” – Continua Delneri: “Il portiere è stato inoperoso fino al 95′, ha fatto una bella parata su Farias, quando Jankto dava meno copertura. Siamo una squadra che crede di essere una squadra in tutto per tutto e lo dimostra non solo sul campo. Danilo preciso, attento, forse la sua partita migliore in questo ultimo anno, poi abbiamo anche un fattore importante il “Fattore Angella” con lui in campo facciamo sempre punti. Battute a parte ha fatto una grande partita”. E ancora: “La mia squadra sta crescendo, vincere dà credibilità. fiducia, quando vinci il giocatore ha sempre qualcosa in più da poter buttare sul campo. Dobbiamo finalizzare meglio, va acquisita convinzione, cattiveria, siamo ancora un po’ acerbi in questo senso. Dobbiamo darci un identità, bisogna faticare nel calcio di oggi e noi lo stiamo facendo bene e di questo ne sono soddisfatto. La mia terra, la terra friulana si ama.”

Fonte: SkySport

Commenti