Genoa, ripresa davanti ai tifosi verso il Chievo

I calciatori del Genoa si sono allenati davanti ai tifosi (foto GenoaCfc.it)

I calciatori rossoblù hanno svolto la prima seduta della settimana davanti a circa 300 persone che hanno raggiunto Pegli per mostrare vicinanza alla squadra. La seduta odierna prevedeva riscaldamento, possesso palla, scambi e conclusioni in porta: ancora parte Morosini e Rubinho

Due giorni dopo la pesante sconfitta subito allo Juventus Stadium il Genoa di Ivan Juric si è ritrovato quest’oggi per riprendere a lavorare in vista dei prossimi impegni di campionato. All’orizzonte c’è la sfida casalinga in programma domenica alle ora 15 contro il Chievo la priorità della squadra rossoblù è quella di tornare a vincere per riuscire così ad avvicinare ancora la salvezza. Dopo il 4-0 contro i bianconeri il tecnico croato si è detto preoccupato per quanto visto in campo e per arrivare così pronto alla gara contro i gialloblù – informa il sito ufficiale della società ligure – quest’oggi Burdisso e compagni hanno ripreso a lavorare con focus incentrato su esercitazioni specifiche, addestramenti tecnici e una partitella a ranghi ridotti. “Riscaldamento, possesso palla, scambi in velocità e conclusioni in porta. La lunga settimana che porta al match con il Chievo è iniziata ufficialmente, con il gruppo impegnato a tenere elevati i ritmi per svolgere un allenamento allenante”. Nessuna particolare novità per quanto riguarda il fronte infermeria, con Morosini che ha lavorato ancora a parte e sta recuperando per un un possibile rientro in settimana. Programma differenziato programmato per Cataldi che però si unirà ai compagni già nella sessione di mercoledì. Prosegue invece l’iter riabilitativo Rubinho.

Nell’allenamento odierno il Genoa ha potuto contare sull’appoggio di alcuni tifosi che hanno raggiunto Pegli per manifestare la loro vicinanza a calciatori, allenatore e staff tecnico in questo delicato finale di stagione. Appello raccolto nella prima delle sedute a porte aperte, disposte da mister Juric per avvicinare i tifosi alla squadra in questi giorni. Quasi trecento persone, che hanno approfittato della giornata festiva, hanno osservato sui gradoni del Signorini la sessione di allenamento. “Un bel segnale in vista della gara di domenica con il Chievo, per la quale il tecnico croato conta su un grande sostegno al Ferraris, per aiutare la squadra a ritrovare i tre punti – si legge ancora sul sito rossoblù – tanti bambini con sciarpe, parecchie famiglie che alla gita fuori porta hanno anteposto le ore trascorse a contatto con i giocatori. Il programma di lavoro si snoderà in sessioni mattutine aperte al pubblico sino a venerdì compreso (inizio ore 11). Sabato conferenza, poi rifinitura e inizio del ritiro”.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 80 volte