De Sciglio, la stagione finisce in anticipo. Il futuro è lontano dal Milan

De Sciglio, la stagione finisce in anticipo. Il futuro è lontano dal MilanMattia De Sciglio, 24 anni. (agf) MILANO – Quella di sabato sera a Bergamo contro l’Atalanta potrebbe essere stata l’ultima presenza di Mattia De Sciglio con la maglia del Milan. Il capitano rossonero ha lasciato il prato dell’Azzurri d’Italia nel finale a causa di un fastidio muscolare. Poco fa, dopo gli esami a cui si è sottoposto il giocatore questa mattina, è arrivato il responso ufficiale del club su questo infortunio: “Lesione al muscolo lungo adduttore della coscia sinistra”. Questa la tempistica di recupero: “Il calciatore verrà rivalutato tra due settimane”.

NIENTE BOLOGNA E CAGLIARI – Quindi l’esterno difensivo non potrà essere in campo nelle ultime due giornate di questo campionato contro Bologna e Cagliari. Stagione finita. Visto l’andamento delle ultime settimane, dopo l’estate De Sciglio potrebbe vestire una nuova maglia. Non è ancora stato rinnovato il contratto in scadenza a giugno 2018, un termine molto ravvicinato per le logiche del mercato. La situazione ambientale non è delle migliori: molti fischi (spesso ingiustificati) nei suoi confronti in occasione delle ultime partite a San Siro. Un’aggressione vergognosa subita insieme ai genitori all’uscita dello stadio al termine del ko con l’Empoli. E alcune dichiarazioni di Montella, dieci giorni fa, lasciavano intendere che, se fosse stato per lui, probabilmente non avrebbe seguito la gerarchia che ha portato la fascia da capitano sul braccio di De Sciglio.

LA JUVENTUS IN PRIMA FILA – Una serie di elementi che fanno seriamente pensare a un cambio calcistico nella vita del giovane difensore cresciuto nel settore giovanile milanista, uno dei terzini più puliti e lineari del nostro calcio che ha faticato a esprimersi sui suoi migliori livelli negli ultimi due campionati. Notevole il suo rendimento invece nella finale di Coppa Italia 2016 e all’Europeo di Francia pochi giorni dopo. La squadra che lo stima maggiormente è la Juventus dove da tempo lo aspetta a braccia aperte Allegri, il tecnico che lo ha lanciato in rossonero. La scorsa estate ci aveva provato con decisione anche il Napoli. La partita di Bergamo fotografa bene una delle caratteristiche degli ultimi anni rossoneri di De Sciglio: in campo quasi fino al termine nonostante un problema fisico, come è capitato spesso in queste stagioni nelle quali il terzino ha imparato a convivere, stringendo i denti, con diversi infortuni.

PRESENTE DIFFICILE – Intanto il Milan continua la sua serie senza vittorie: sono cinque. Tre pareggi e due sconfitte. Ancora a secco di successi la squadra dopo il cambio di proprietà che ha comportato anche una modifica dell’assetto a Milanello. Nel centro sportivo di Carnago, dal giorno dopo il closing, l’interfaccia di Montella è diventato Mirabelli (responsabile area tecnica, non solo ds) al posto del precedente direttore sportivo Maiorino, molto vicino a Montella con cui ha condiviso scelte di mercato, da ultima quella di Deulofeu. I rossoneri però si ritrovano sesti con un punto di vantaggio sulla Fiorentina nella volata per uno degli obiettivi, a giudicare dai risultati, meno desiderati della Serie A. Montella continua con insistenza a chiedere di mettere l’accento sul presente senza lasciarsi distrarre dal futuro. Ma ormai il cantiere del mercato estivo è già partito. E anche De Sciglio quasi sicuramente entrerà in questi movimenti.
 

serie A

milan ac
Protagonisti:
mattia de sciglio

Fonte: Repubblica

Commenti