Caso biglietti, Agnelli: “Mai ricevuto pressioni”

Andrea Agnelli, presidente della Juventus (foto LaPresse)

Stamattina si è svolta l’udienza preliminare del processo Alto Piemonte sulle infiltrazioni della ‘ndrangheta nella curva bianconera. Andrea Agnelli, ascoltato in qualità di testimone, avrebbe confermato alcuni incontri con l’imputato Rocco Dominello, “nei quali si è sempre parlato di dinamiche della curva e dei biglietti” spiega l’avvocato Putrino

Poco dopo le 11 il presidente della Juventus, Andrea Agnelli, è stato ascoltato in qualità di testimone nell’udienza preliminare del processo Alto Piemonte sulle infiltrazioni della ‘ndrangheta nella curva bianconera. Il presidente juventino avrebbe confermato alcuni incontri con l’imputato Rocco Dominello, “mai da solo, nei quali si è sempre parlato di dinamiche della curva e dei biglietti”, spiega l’avvocato Putrino. Agnelli ha escluso categoricamente qualsiasi pressione mafiosa, così come il fatto di essere a conoscenza di presunte infiltrazioni della criminalità organizzata nella curva bianconera.
 

Fonte: SkySport

Commenti