Lazio, tre big restano in bilico: Marchetti parte, idea Neto e Perin

Lazio, tre big restano in bilico: Marchetti parte, idea Neto e PerinNeto (agf) ROMA – Nel vertice tra Lotito e Inzaghi che ha portato al rinnovo del tecnico biancoceleste fino al 2020, si è parlato ovviamente anche di mercato e di costruzione della rosa della prossima stagione. La Lazio sarà impegnata su tre fronti e l’allenatore, che conosce molto bene la storia recente del club (in particolar modo le difficoltà riscontrate da tutti i tecnici nel loro secondo anno), ha chiesto garanzie tecniche per evitare i problemi del passato.

ANCHE MARCHETTI IN SCADENZA – La richiesta principale è nota: provare a trattenere a tutti i costi i tre big in scadenza, Keita, Biglia e de Vrij. E nel caso non fosse possibile per mancanza di volontà dei calciatori, allora provvedere a rimpiazzarli con altri dello stesso spessore, già pronti per il campionato di Serie A. In teoria, però, loro non sono gli unici nomi importanti con il contratto in scadenza a giugno 2018. In questa categoria rientra pure il portiere Federico Marchetti, appena 18 presenze in questa stagione tra campionato e Coppa Italia. Nel corso di questa annata, soprattutto nella prima parte, Inzaghi lo ha sempre difeso, definendolo il suo portiere titolare al netto dei problemi fisici. Poi però, partita dopo partita, il suo vice Thomas Strakosha ha preso il suo posto tra i pali e con 25 presenze stagionali si è consacrato a numero uno della porta della Lazio.

PER INZAGHI PUÒ PARTIRE – Ecco perché Inzaghi ha dato il suo ok alla cessione di Marchetti e sembra orientato a confermare Strakosha titolare anche nella prossima stagione. A meno che la società non riesca a chiudere per un big, come ad esempio i due osservati speciali Neto della Juventus e Perin del Genoa: se fosse uno di loro due il sostituto di Marchetti, allora si prenderebbe in automatico anche il ruolo di titolare e a quel punto per il giovane albanese potrebbe essere presa in considerazione anche la possibilità di un prestito, magari in Serie A. La settimana scorsa la società biancoceleste ha avuto un nuovo contatto con il padre-agente del ragazzo, si stanno valutando tutte le possibilità. Dopo una stagione così (e alla sua età), tornare in panchina sarebbe un brusco passo indietro nel percorso di crescita.

ss lazio

serie A
Protagonisti:
Neto

Fonte: Repubblica

Commenti

Questo articolo è stato letto 332 volte