Jiangsu, esordio amaro per Capello: ko in casa

L’allenatore italiano, arrivato da pochi giorni sulla panchina dello Jiangsu Suning, ha perso 1-0 nel suo esordio contro il Changchun il giorno del suo compleanno

Lo ricorderà come un esordio amaro Fabio Capello, quello sulla panchina dello Jiangsu nel giorno del suo compleanno. Il 71°. Contro il Changchun, avversaria diretta nella corsa alla salvezza, all’allenatore italiano serviva una vittoria, sia per presentarsi nel migliore dei modi ai suoi tifosi, sia per togliersi dalla penultima e pericolosissima posizione di classifica. E invece il suo Jiangsu alla fine è uscito sconfitto, per 1-0, a causa inoltre di una sfortunata autorete di Yang Boyu, che al 16′ ha infilato il proprio portiere sugli sviluppi di un’azione da corner. La reazione dei padroni di casa, ovviamente ancora in fase di rodaggio, porta a un palo e nulla più, nonostante Capello avesse suonato la carica nella conferenza stampa di presentazione pochi giorni fa, puntando tutto sulle motivazioni per riuscire a uscire il prima possibile dalla zona calda della classifica.

Allo Jiangsu, che l’anno scorso chiuse al secondo posto il proprio campionato, non sono rimasti grandi obiettivi nel corso di questa stagione considerata anche l’eliminazione dalla Champions League asiatica e la sconfitta nella Supercoppa cinese. Ma, dopo la campagna acquisti e l’arrivo di Capello in panchina con tutto lo staff italiano (fra cui Zambrotta e Brocchi), la squadra deve assolutamente raggiungere l’obiettivo minimo della salvezza. Capello ci riproverà dalla prossima partita contro Beijing Gouan.

Fonte: Sky

Commenti