Gli interventi di Maurizio Pistocchi, Massimo Callegari, Ciccio Marolda, Fabio Parisi, Mario Giuffredi, Mario Donatelli, Emanuele Calaiò, Antonello Perillo, Furio Valcareggi e Jorit Agoch a Radi Crc

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Maurizio Pistocchi, giornalista

“Reina ha dimostrato di essere il numero 1 del Napoli non solo per le sue qualità nello spogliatoio, ma per il carisma che porta in campo. Il portiere deve avere equilibrio mentale perché quando sbaglia, è gol ed è per questo che fossi nel Napoli terrei Reina. 

I giocatori puntano sempre ad avere dei contratti lunghi perché sono più tranquilli, ma mettersi in discussione e condizionare il futuro su base annuale può essere una buona trattativa perché dà stimoli, quelli che non si hanno col contratto lungo. Vediamo come va a finire, ma Reina serve al Napoli. 

Donnarumma sin dall’inizio della sua carriera ha fatto scelte di natura economica. A 13 anni poteva andare alla Juventus e in una notte cambiò procuratore passando a Raiola. Questa è una vicenda non bella perché il ragazzo ha dato più volte dimostrazione di attaccamento alla maglia”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Massimo Callegari, giornalista

“Meret sarebbe un ottimo investimento. L’ho seguito da vicino ed è migliorato molto. Ha avuto un inizio difficile dal punto di vista tecnico perché con i piedi faticava a trovare le uscite giuste e dal punto di vista della personalità, ma poi è cresciuto in maniera esponenziale durante tutta la stagione. Meret quindi sarebbe un ottimo investimento per il Napoli perché potrebbe crescere un altro anno alle spalle di Reina per poi prendersi la titolarità del ruolo, ma c’è da capire quanto valuta il giocatore. 

La sconfitta di Cardiff apre una serie di situazioni alla Juventus che sarebbero rimaste da parte se avesse vinto contro il Real Madrid. Non si può negare che se questo episodio raccontato da Repubblica è realmente accaduto e non verrà mai confermato dall’interno, abbia generato uno scompenso all’interno della squadra”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Ciccio Marolda, giornalista

“Se Ghoualm avesse trovato una società di suo gradimento sarebbe andato già via per cui credo che resterà a Napoli. Il vero caso è Reina, mi auguro che vada via perché dopo il velo tolto da De Laurentiis e dei tweet, non vedo come i rapporti possano aggiustarsi. Se Reina andrà via, come spero, però, è necessario sostituirlo adeguatamente. Gli spogliatoi spesso sono bugiardi e credo che qualche spiffero sull’affidabilità di Reina sia venuto fuori dallo spogliatoio azzurro”.  

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Fabio Parisi, intermediario

“Se Donnarumma andrà via in questa sessione di mercato non credo che la Juve possa prenderlo. Se invece dovesse restare in rossonero diventerebbe un papabile obiettivo della Juve che però non può permettersi di iniziare in campionato senza decidere sul portiere per cui i tempi sono abbastanza stretti. 

Su De Guzman non ci sono novità, stiamo iniziando a lavorare. In Inghilterra si lavora diversamente, terminato il campionato vanno tutti in vacanza, ma c’è sintonia col Napoli quindi una soluzione alla fine la troveremo”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Mario Giuffredi, procuratore tra gli altri di Hysaj, Sepe

“Non so cosa abbia voluto dire Sepe con quel “ci siamo” pubblicato su facebook. Tenere Sepe solo per una questione di lista è riduttivo da parte del Napoli che se non lo si vuole cedere è perché è un calciatore importante. Sepe ha deciso di giocare con continuità e se il Napoli è alla ricerca dei portiere vuol dire che non crede in Sepe. E’ vero che ho detto che Sepe resterebbe a fare il secondo di Reina, ma se il Napoli cerca sul mercato altro vuol dire che non intende dare possibilità a Sepe. Da ciò che leggo, pur con Reina il Napoli vorrebbe prendere Meret. Ci sono diverse squadre su di lui, anche neo promosse. 

Il discorso mercato per Hysaj non è mai stato aperto. Il Napoli vuole confermare i migliori della rosa e noi siamo corretti e riconoscenti perché lo scorso anno il Napoli ci ha accontentato. 

Sono rimasto deluso dal comportamento di Raiola perché è un grande procuratore e per difendere la posizione di un suo assistito non è corretto tirare in ballo altre situazioni che a lui non interessano. Non parlo mai di calciatori altrui e mi spiace che una persona che viene dalla nostra terra si comporti così. Probabilmente in Olanda ha cambiato idea e adesso inizia a guardare anche gli altri.

Grassi? Sono felice del suo esordio agli Europei. E’ entrato molto bene dimostrando la sua forza e giocando con continuità può migliorare molto. Conti dopo gli Europei andrà in vacanza”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Mario Donatelli, direttore sportivo del Genoa

“Le società sono impegnate a sfoltire la rosa, bisogna svuotare la dispensa prima di riempirla e tutte le squadre devono farlo. 

Perin in uscita? Il fatto che il Milan non abbia trovato l’accordo con Donnarumma ha mosso un pò le acque e adesso il club rossonero si è messo alla ricerca del portiere ed ha pensato anche a Perin, poi vedremo se la trattativa si concluderà o meno. In questo momento Perin può lasciare il Genoa solo per un club importante e non dello stesso livello del Genoa. Viene da un infortunio, ma a settembre sarà pronto e non credo che salti neppure una partita perché da 2 mesi si allena in campo con noi. 

Non so se Reina e Perin si siano sentiti, ma Giuntoli non mi ha mai chiamato”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Emanuele Calaiò, attaccante del Parma

“Devo ancora realizzare quanto accaduto e mandare via i postumi della finale visti i festeggiamenti fatti. E’ stato un anno difficile e sofferto e questa vittoria ce la siamo meritata. Ho vinto 6 campionati, 3 promozioni dalla B alla A e 3 promozioni dalla C alla B. 

La Juve resta la favorita per il prossimo campionato, ma credo che Napoli, Roma e Milan possano dare grande fastidio. Il Napoli deve dare tutto quello che ha perché può provare a vincere lo scudetto, a patto che affronti le grandi e le piccole con la stessa intensità. 

Al 99% resterò al Parma, nel mercato non si può sapere cosa può accadere, ma ho sposato il progetto Parma e voglio finirlo. Volevo un triennale al Parma per portarlo in serie A come ho fatto col Napoli e ci proverò”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Antonello Perillo, giornalista

“Mi sento moderatamente ottimista, il Napoli sta facendo quello che è giusto fare ossia confermare in blocco la squadra così da essere ai nastri di partenza una formazione rodata in modo da non perdere punti preziosi ad inizio stagione. 

La questione Reina sta tenendo tutti in apprensione, ma la formazione titolare resterà tale ed è quello che serve per ridurre il gap con la Juve. La mia idea è che il Napoli debba scegliere cosa fare con Reina, se dargli fiducia oppure prendere un altro portiere di eguale spessore”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Furio Valcareggi, procuratore di Giaccherini

“Il Napoli è una società di altissimo livello ed ha giocatori di altissimo livello anche in panchina. Con la Fiorentina ho avuto un contatto per Giaccherini prima che arrivasse a Napoli, ma poi non c’è stato più nessun contatto. Non ho notizie da Giuntoli, qualche giorno fa mi ha detto che Giaccherini è incedibile. A gennaio Roma e Juventus lo volevano, ma il Napoli non lo ha mandato via e non sono contento che abbia giocato poco, ma c’è anche da dire che chi è davanti ha fatto benissimo. 

Se il Napoli prenderà altri calciatori nel ruolo di Giaccherini, andremo via. E’ il primo anno che accade che il mio assistito non gioca, ha giocato l’80% delle partite alla Juventus per cui stiamo riflettendo. Siamo stati abituati bene, Giaccherini ha sempre meritato la maglia per cui con quello che sta accadendo a Napoli siamo di fronte ad una novità. Non mi sto muovendo, ma se arriverà qualcuno sarò costretto a farlo. 

Giuntoli si arrabbia se uno inizia a parlare e destabilizzare, a domanda se sono contento che Giaccherini giochi poco rispondo no e la risposta è la stessa se mi si chiede se sono felice che il Napoli si rinforzi nel ruolo occupato da Giaccherini”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Jorit Agoch, artista napoletano 

“Ricevere i complimenti di Maradona è stato un onore. Ha capito il messaggio  che c’è dietro l’opera e questo mi ha inorgoglito. 

Il murales per Hamsik? Non è un’idea che è partita solo da me, ma anche altre persone qui a Quarto. Se Hamsik verrà a vedere l’opera sarò felicissimo. 

Il 4 luglio non so se Maradona verrà a vedere il murales, non ho informazioni in merito”.

I presenti comunicati sono stati inviati da Crc. Si declina ogni responsabilità dal contenuto degli stessi

Commenti