Europei U21, Italia-Rep. Ceca: le formazioni

In diretta dal Tichy Stadium la seconda partita della Nazionale guidata da Luigi Di Biagio, che contro la Repubblica Ceca di Schick cambia 4 giocatori rispetto alla partita vinta 2-0 contro la Danimarca. In difesa dentro Ferrari per l’infortunato Caldara (flessori), Calabria sarà il terzino sinistro. In mezzo al campo Grassi e Cataldi prendono il posto di Benassi e Gagliardini. In avanti confermato il trio Berardi-Petagna-Bernardeschi

CLICCA QUI PER SEGUIRE LA DIRETTA

Tutto pronto a Tichy per la sfida alla squadra del neo juventino Patrick Schick. Una partita che la Nazionale di Di Biagio deve provare a vincere a tutti i costi per arrivare al meglio alla terza sfida del girone, quella contro la temibile Germania, che quasi certamente decreterà il passaggio del turno. La nuova formula del torneo, con l’ampliamento a 12 delle squadre partecipanti e la struttura a tre gironi, prevede infatti che solo la vincente di ogni gruppo, più la migliore delle seconde, si qualificherà alle due semifinali. La Germania ha battuto proprio la Repubblica Ceca per 2-0 nella sua sfida inaugurale e si trova appaiata agli azzurrini in testa al gruppo C: proprio per questo sarà fondamentale tenere il passo dei tedeschi che alle 20 sfideranno la Danimarca, battuta dagli azzurrini per 2-0 nella prima giornata.

Ma questo sarà il futuro, il presente dice invece di una formazione dell’Italia che cambia per quattro undicesimi. In difesa Caldara è stato fermato da un problema ai flessori e per questo al suo posto ci sarà Alex Ferrari, reduce da un grande campionato con il Crotone, culminato con la storica salvezza. A sinistra invece Di Biagio lascia fuori Barreca e inserisce il rossonero Calabria. Due cambi anche in mezzo al campo, il reparto che più ha bisogno di respirare quando ci sono tante partite raccivinate: al posto di Gagliardini e Benassi giocheranno l’atalantino Grassi e il laziale Cataldi, assieme a Pellegrini, confermatissimo dopo lo straordinario gol in rovesciata che ha aperto le marcature contro la Danimarca. In avanti, invece, nulla di nuovo e conferma per il tridente delle meraviglie Berardi-Petagna-Bernardeschi, con Chiesa pronto a entrare in campo nella ripresa così come fatto nella prima partita.

Fonte: SkySport

Commenti