Milan, Donnarumma: prima l’esame e poi la risposta. Montella al lavoro, rosa quasi al completo

Milan, Donnarumma: prima l'esame e poi la risposta. Montella al lavoro, rosa quasi al completoGianluigi Donnarumma (agf) MILANO – La trattativa per il primo contratto di Donnarumma oscilla tra accelerazioni e rallentamenti tattici. Oggi, secondo quanto filtrato dal Milan sabato, sarebbe stato l’ultimo giorno utile per avere una risposta da Mino Raiola per fissare l’appuntamento decisivo. In assenza di questa comunicazione il Milan avrebbe ricominciato a muoversi su possibili sostituti: Perin, Neto, Reina, Leno, Meret, Rui Patricio i tanti nomi usciti dopo il 15 giugno, il giorno della frattura che ora si sta cercando di ricomporre.
 
POSIZIONI DA CHIARIRE – Ora invece l’atteggiamento sembra diverso. Pur non essendoci ancora la data dell’incontro per l’eventuale firma, la posizione sarebbe meno netta. Il Milan ovviamente continua ad attendere la chiamata. Ma è emersa la possibilità che possa servire ancora un confronto tra Raiola e la famiglia Donnarumma per decidere quale linea tenere. A questo punto, la riunione con il Milan potrebbe andare in scena anche dopo l’esame di maturità del portiere che inizia il 5 luglio. Difficile però stabilire con precisione quali saranno gli eventi in una vicenda nella quale, dopo il clamore mediatico delle scorse settimane, le parti preferiscono muoversi con prudenza.
 
NON SOLO SOLDI – Interessante su questa negoziazione il punto di vista dell’agente Giovanni Branchini che conosce bene il mondo Milan: attualmente rappresenta De Sciglio e Montolivo (Poli appena passato al Bologna). “All’origine dell’impasse che si è creato sulla questione rinnovo non c’è, secondo me, il problema economico – ha detto a Tuttomercatoweb.com – il Milan ha fatto una proposta contrattuale addirittura superiore alle aspettative del giocatore e del suo agente. In questa vicenda ci siamo trovati dinanzi a un caso limite, col calciatore più importante del Milan, un contratto in scadenza tra un anno e una nuova proprietà con delle incognite. Questo scenario forse è stato dimenticato dai più. Penso che il problema di Donnarumma e di chi lo gestisce fosse infatti la preoccupazione di non capire che Milan sarà. Nel momento in cui devi legarti a un club per cinque anni e per il tuo calciatore ci sono offerte da tutta Europa, devi farti degli scrupoli. Era una questione di garanzie, non di guadagno”.
 
ASSENTI SOLO IN QUATTRO – Intanto oggi parte la marcia di avvicinamento al raduno in programma mercoledì. Test fisici a Milanello per quasi tutta la rosa. Mancano solo i reduci da Confederations Cup ed Europeo Under 21: Andrè Silva, Calabria, Locatelli e lo stesso Donnarumma. Calhanoglu ha superato le visite mediche in mattinata e ora si appresta alla firma sul contratto. Continuano le modifiche in società: il nuovo coordinatore sanitario del Milan sarà Mario Brozzi, per 25 anni medico sociale della Roma prima dei saluti nei 2009. In giallorosso ha incrociato Montella, contento per questo nuovo arrivo.
milan ac

serie a
Protagonisti:
gianluigi donnnarumma

Fonte: Repubblica

Commenti