Lazio, ecco le nuove maglie: ricordi da Supercoppa

I giocatori della Lazio durante la presentazione delle nuove maglie (Twitter)

La Lazio riparte. Simone Inzaghi si è ormai lasciato alle spalle una stagione fantastica, finita con un quarto posto e 70 punti che sono valsi il ritorno in Europa League dopo un anno di assenza. Nella suggestiva cornice dell’Eur, il club di Claudio Lotito ha presentato le nuove maglie per la stagione 2017-2018 a due giorni dalla partenza per il ritiro di Auronzo di Cadore. Che rappresentano contemporaneamente sia uno sguardo al futuro che un tuffo nel passato. Quello bello, in cui i biancocelesti hanno sognato e vinto. Anche in Europa.

Dolci ricordi

Infatti, se il completo Home è formato da una maglia col classico colore celeste e dai pantalancini bianchi, quello Away rievoca la vittoria della Supercoppa Europea contro il Manchester United nel 1999. Biancoceleste con righe azzurre verticali, come quella indossata da Salas, Veron e Nedved contro i Red Devils in quella finale. Era una Lazio dai grandi nomi, che si apprestava ad iniziare la stagione con il tricolore sul petto dopo la vittoria del campionato. Una maglia che celebra il ritorno dei biancocelesti sui campi d’Europa dopo l’eliminazione negli ottavi di finale contro lo Sparta Praga. 

Lotito: “Potremo ambire a traguardi importanti”

“Abbiamo riconquistato il nostro popolo, ciò che mi rende felice è che ci sia questo entusiasmo intorno alla squadra – ha dichiarato Lotito durante la serata di presentazione nello Spazio 900 -. Le maglie sono l’espressione della storia e speriamo del futuro. La società – ha continuato Lotito – potrà ambire a traguardi importanti, soprattutto se i calciatori esprimeranno le loro capacità al massimo. Spero che questa maglia li responsabilizzi facendo felici i tifosi”. All’evento ha partecipato anche Parolo, fra i protagonisti della cavalcata in cmapionato fino al quinto posto: “Ora inizia il bello – ha spiegato Parolo – quando si riparte c’è la voglia di fare bene. Non dobbiamo fare diventare le cose difficili. Serve lo spirito e la voglia della passata stagione. Sarà compito dei veterani e di chi c’era due anni fa non far ripetere gli stessi errori. Ci sono i buoni propositi a partire da mister, società e tutti i giocatori”.

Fonte: SkySport

Commenti