Fiorentina, Antognoni rassicura i tifosi: ”Chi partirà verrà sostituito al meglio”

MOENA – “Sono andati via giocatori importanti, e si cercherà di sostituirli degnamente. La volontà della società è di rimanere sempre a lottare ad un certo livello e per questo faremo una squadra competitiva”. A rassicurare i tifosi della Fiorentina, a dir poco preoccupati dopo le partenze di Gonzalo Rodriguez e Ilicic e quelle quasi certe di Borja Valero, Kalinic e Bernardeschi, ci pensa Giancarlo Antognoni, forse l’unica figura “graziata” dagli ultrà in questi giorni di contestazione.

“SEPARAZIONI DOVREBBE ESSERE DIVERSE” – La partenza più dolorosa per i tifosi è quella di Borja Valero, che da lunedì sarà un giocatore dell’Inter. Antognoni spiega i motivi dell’addio: “Nella separazione fra club e calciatori io do il 50% ciascuno come percentuali di responsabilità – puntualizza il club manager viola – Oggi i giocatori hanno più potere contrattuale, e le società sono penalizzate sotto questo aspetto. Non è la Fiorentina che subisce certe cose ma tutte le società subiscono il mercato. Indubbiamente ci dovrebbero essere a volte delle separazioni fra società e giocatori fatte in maniera diversa”. Comunque c’è ottimismo: “Stiamo facendo un percorso di ringiovanimento, chiaramente non si può pensare di vincere il campionato ma di essere nei quartieri alti della classifica si. Pioli? L’ho visto tranquillo, per adesso”.

“TORNO VOLENTIERI IN RITIRO” – Antognoni sta vivendo in prima persona il raduno viola a Moena: “Dopo tanti anni ritorno in ritiro non come giocatore, ma ci torno molto volentieri come dirigente”. Chiusura dedicata ancora al mercato: “Siamo un po’ tutti in attesa di nuovi eventi ma i ragazzi che sono qui presenti danno il loro contributo. La squadra ad oggi è composta quasi esclusivamente da ragazzi giovani della Primavera e qualche giocatore di esperienza fra cui i tre uruguaiani, Maxi Olivera, Cristoforo e Vecino. Gli altri elementi rappresentativi arriveranno qui fra poco tempo. Il mercato finisce il 31 agosto, a volte si parte con delle perplessità e poi piano piano si riesce a sopperisce a delle mancanze nel tempo. Le possibilità ci sono per dimostrare il valore della squadra, a partire dal lavoro fatto dai giocatori in questa location di ritiro”.

Fiorentina

serie A
Protagonisti:
Giancarlo Antognoni

Fonte: Repubblica

Commenti