Cagliari, partitella a Pejo: decide Diego Farias

ll Cagliari in ritiro a Pejo (ph Facebook @cagliaricalcio)

Sudore, tanto lavoro, fatica ma anche sorrisi: perché è davvero un bel clima quello che si respira all’interno del gruppo rossoblù, impegnato quest’oggi in una nuova sessione di lavoro nel ritiro di Pejo. Seduta iniziata con l’attivazione in palestra, squadra che poi successivamente è stata divisa in due gruppi: il primo è stato impegnato ancora in palestra sulla forza, il secondo ha svolto esercitazioni tecniche sul campo per lo sviluppo della fase offensiva. Squadra che poi si è nuovamente riunita per la partitella finale 11 contro 11 sui 70 metri durata circa 16 minuti e decisa da una bella rete di Diego Farias. Tanto lavoro sì, ma anche spazio al divertimento, perché per concludere l’allenamento mattutino Massimo Rastelli ha impegnato la squadra nella Crossbar Challenge, la sfida per riuscire a colpire la traversa dal limite dell’area, ormai una piccola tradizione durante il ritiro: a vincere la particolare competizione è stato Bartosz Salamon. Hanno lavorato a parte Marco Capuano, Santiago Colombatto e Artur Ionita che stanno recuperando dai rispettivi problemi fisici, primo giorno di ritiro per il portiere Luca Crosta che sarà da questo momento a disposizione di Massimo Rastelli.

Un acquisto fatto in casa che Massimo Rastelli spera di poter aver a disposizione per tutta la prossima stagioni, tra i ‘nuovi’ rinforzi del Cagliari in vista del nuovo campionato c’è anche Joao Pedro. “Sono concentrato, mi interessa solo giocare, il resto verrà da sé. Per l’anno scorso avevo parecchie aspettative, purtroppo è andata come è andata, tra l’infortunio e la squalifica. Adesso penso a fare bene”, le parole del brasiliano. Una stagione travagliata quella appena trascorsa, un’altra da affrontare al meglio, Joao Pedro parla così dal ritiro di Pejo: “Abbiamo raggiunto una salvezza tranquilla, c’è una buona base. Non ho mai pensato di andare via da Cagliari, qui mi trovo bene, c’è un progetto importante e sono orgoglioso di farne parte. In questi anni ho vissuto momenti belli e brutti: ho imparato tanto, sono cresciuto tanto. Cercherò ancora di migliorarmi, sempre. Diventare capitano del Cagliari un giorno? Sarebbe un onore, mi piacerebbe, ma per arrivarci ci vuole ancora tanto”. Il talento rossoblù ha poi salutato così il ritorno di Cossu: “Sono felice che sia tornato. Questa è casa sua, ha tanta esperienza, ha giocato in Serie A per tanti anni. Un ottimo trequartista che potrà darci una grossa mano nel corso della stagione. Rastelli? La squadra cresce attorno a lui, ci sta aiutando molto”, ha concluso Joao Pedro.

Fonte: SkySport

Commenti