Roma, Spalletti: “Poco maturi. Dzeko? Era rigore”

Amarezza per la sconfitta e per un mancato rigore che ha scatenato l’ira giallorossa, Luciano Spalletti analizza il ko della sua Roma contro la Sampdoria: “Su Dzeko la lettura era facilissima, è un episodio che ci disturba”

L’analisi di Spalletti – Amarezza per la sconfitta e per una decisione (mancato rigore su Dzeko) che proprio non è andato giù a Luciano Spalletti. “Fallo su Dzeko? Non è fuorigioco, era una lettura facilissima. L’assistente si è distratto, ha interpretato male la situazione, l’arbitro aveva dato rigore, però poi gli viene annullato. Era rigore. Si tratta di un episodio che ci disturba perché era una decisione di facilissima lettura per dei guardalinee della qualità come quelli che ci sono in Serie A”, il commento dell’allenatore della Roma subito dopo la sconfitta con la Sampdoria. Luciano Spalletti che poi analizza la prestazione della sua squadra: “E’ mancato un po’ di maturità, nel primo tempo siamo andati abbastanza in difficoltà perché loro pressavano molto forte e a ritmi altissimi e noi non siamo riusciti a farli girare con il fraseggio: non siamo riusciti a saltare il loro pressing con il possesso palla, è mancato questo”, ha commentato Luciano Spalletti.

Ripresa positiva – Luciano Spalletti che continua nell’analisi del match perso contro la Sampdoria: “Eccetto tre minuti nel secondo tempo quando abbiamo preso i due gol, direi che abbiamo fatto un ottimo secondo tempo in cui abbiamo fatto la partita. Nei secondi quarantacinque minuti la squadra ha fatto complessivamente bene, creando opportunità importanti. La differenza la fanno i due gol”, l’analisi dell’allenatore della Roma. Che ha dribblato qualsiasi domanda relativa al calciomercato: “Kessié? Io non penso adesso al mercato, penso solo a questo campionato. Io ho una squadra forte e bisogna fare risultato”, ha concluso Luciano Spalletti.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 127 volte