Kolarov: “Non nego il passato, qui per vincere”

Ritorna a Roma, sponda giallorossa stavolta. Aleksandar Kolarov ritrova la Serie A, con la maglia della Roma. Ieri è stato ufficializzato il passaggio del giocatore dal Manchester City alla Roma; in Premier League ci è arrivato dopo aver fatto molto bene con la Lazio. “Sono molto contento di essere qui, è il mio primo giorno. Ho conosciuto tutti, anche Di Francesco che ho visto in mattinata. Alcuni giocatori poi li conoscevo già da prima, ora ci sarà tutto il tempo di legare anche con gli altri” ha detto il serbo nella sua prima intervista da romanista a Roma TV. L’esterno ha poi raccontato alcune fasi della trattativa: “I primi contatti sono stati circa una settimana fa, ho parlato con il Direttore (Monchi, ndr) e alla fine è andata come abbiamo voluto tutti e due. E’ stato molto importante in questa trattativa, è stato molto chiaro con me e io molto chiaro con lui: abbiamo trovato l’accordo praticamente in due minuti”.

Con la Roma, Kolarov ha ritrovato Edin Dzeko, suo compagno ai tempi del City. “Siamo rimasti in contatto da quando lui è andato via da Manchester. Ho parlato con lui della Roma e mi ha raccontato solo cose belle. Sono contento di giocarci ancora insieme” ha spiegato. Il serbo dunque si prepara ad una nuova annata ambiziosa: “Il mio obiettivo è sempre di vincere. Darò il 100% per vincere ogni partita e provare a conquistare qualche trofeo, poi vedremo dove arriveremo alla fine, ma dobbiamo porci sempre obiettivi molto alti”. Nonostante gli impegni della Premier League, il giocatore ha continuato a seguire il campionato italiano. “Sì, perché c’erano tanti italiani nel City: praticamente seguivo la Serie A ogni domenica. Ora il calcio italiano sta tornando dove era prima, è un campionato molto competitivo” ha detto Kolarov. Che infine ha concesso una battuta sul suo passato alla Lazio: “Non posso e non voglio negare il mio passato. Però in questo momento sono alla Roma e come ho dato il 100% alla Lazio ora darò più del 100% alla Roma. La Lazio è stata una bella esperienza, però da oggi loro sono miei rivali sul campo”.

Fonte: SkySport

Commenti