Gli interventi di Giovanni Scotto, Matteo Fontana, Gennaro Iezzo e Gaetano Fontana a Radio Punto Zero

GIOVANNI SCOTTO, giornalista de Il Roma, è intervenuto a Fuori Gara, su Radio Punto Zero, trasmissione in onda ogni giorno dal lunedì al venerdì, dalle 13.30 alle 15, condotta da Michele Sibilla e Fabio Tarantino: “Il Napoli vuole Rulli e viceversa, l’argentino è pronto a giocarsela con Reina, vuole giocare titolare ma sa bene che, ad oggi, lo spagnolo è considerato titolare. Tutto dipenderà dalla Real Sociedad, che ha sempre rifiutato ogni offerta. Vediamo se a breve ci sarà un’apertura. La situazione di incertezza sui portieri non aiuta, ci sono ancora dubbi sul futuro di Sepe e Rafael. Stramaccioni ha convinto Giaccherini ad andare allo Sparta Praga a suon di messaggi fiume su WahtsApp. Al suo posto un altro esterno arriverà sicuramente”.

MATTEO FONTANA, giornalista del Corriere di Verona, è intervenuto a Fuori Gara, su Radio Punto Zero, trasmissione in onda ogni giorno, dal lunedì al venerdì, dalle 13.30 alle 15, condotta da Michele Sibilla e Fabio Tarantino: “La gara col Napoli è sempre di grande tradizione, sarà una sfida colma d’interesse. Gli azzurri saranno favoriti ma anche lo scorso anno ebbe difficoltà con una neopromossa. La Curva Sud non sarà agile ma, in realtà, gli abbonati di quello stesso settore potranno comprare biglietti d’altri settori. Si tratta di una squalifica di due turni, è la zona più calda dello stadio. Il Napoli è tra le prime accreditate per il titolo, lo dice la storia recente del campionato. Sarri ha delle analogie con Bagnoli, più d’altri s’avvicina a lui. Si è costruito da solo, fa del gioco il proprio riferimento, non rinuncia mai di attaccare ed è un valorizzatore di giocatori. Cassano poteva essere un’operazione di grande fascino per il Verona e per lui l’ultima grande occasione della carriera. Magari si sarà reso conto che, dopo un anno e mezzo fermo, rientrare non era la cosa più facile”.

GENNARO IEZZO, ex portiere del Napoli, è intervenuto a Fuori Gara, su Radio Punto Zero, trasmissione in onda ogni giorno, dal lunedì al venerdì, dalle 13.30 alle 15, condotta da Michele Sibilla e Fabio Tarantino: “Rulli è un portiere con una grande fisicità, veloce, rapido, bravo coi piedi. Sta facendo bene, è di grandissima prospettiva, ma ho perplessità sulle sue origini. I portieri sudamericani sono diversi dagli europei, sono curioso di vederlo in una grande squadra. Tutte le big hanno portieri di esperienza, coi giovani c’è sempre un’incognita. Ricordo che alle spalle di Reina c’è ancora Sepe, non capisco perché non si parli mai di lui, si fanno i nomi di tutti e non il suo. Non può fare il terzo, si cresce solo giocando. Karnezis ha dimostrato di avere grandi qualità, in Italia sta facendo bene, conosce la Serie A e darebbe ampie garanzie. Insigne con Raiola? Lorenzo è un ragazzo intelligente, sa come si deve comportare. Ognuno fa le proprie scelte ma la riconoscenza verso chi ti ha guidato, e ti ha fatto rinnovare a cifre importanti nella tua squadra del cuore, dovrebbe esserci sempre. Gli voglio bene, spero possa fare la scelta più giusta per lui”.

GAETANO IMPARATO, giornalista de La Gazzetta dello Sport, è intervenuto a Fuori Gara, su Radio Punto Zero, trasmissione in onda ogni giorno, dal lunedì al venerdì, dalle 13.30 alle 15, condotta da Michele Sibilla e Fabio Tarantino: “Rulli ha bisogno di fare un salto di qualità, ultimamente qualcuno ha sottolineato qualche papera. Sono titubante, personalmente avrei acquistato qualche italiano più affidabile. Ovviamente Rulli non è un debuttante, ma resta un’incognita. Per caratteristiche è anche diverso da Reina, mi auguro solo che Sarri si sia espresso e abbia dato il suo ok all’operazione. Champions? Il Napoli ha le carte in regola per spezzare la maledizione preliminari delle italiane, ma servirà concentrazione, anzi sono felice del fatto che Sarri abbia placato l’eccessivo entusiasmo dell’ambiente”.

Fonte: Radio Punto Zero

Commenti

Questo articolo è stato letto 868 volte