Gli interventi di Gennaro Scarlato, Federico Casotti e Gaetano Imparato a Radio Punto Zero

GENNARO SCARLATO, ex difensore del Napoli, è intervenuto a Fuori Gara, su Radio Punto Zero, trasmissione in onda ogni giorno, dal lunedì al venerdì, dalle 13.30 alle 15, condotta da Michele Sibilla e Fabio Tarantino: “All’Audi Cup ho visto una squadra già brillante, che gioca a calcio ed impone la sua filosofia. Scudetto? bloccare in blocco tutta la squadra è importantissimo, dopo tre anni con lo stesso allenatore si gioca a memoria ed è così. Per fare il definitivo salto di qualità servirebbe un centrocampista di livello internazionale ed anche un terzino destro. In difesa non servono nuovi centrali, numericamente ce ne sono già cinque e sono di buon livello. Piuttosto andrebbero riviste le marcature sui calci piazzati, magari in alcune occasioni, contro determinate squadre, si potrebbe provare una zona mista. Maksimovic? Cominciare la stagione dall’inizio è un punto a suo favore, per il Napoli e per l’investimento mi auguro non diventi una semplice comparsa”.
 
FEDERICO CASOTTI, direttore di Goal.com, è intervenuto a Fuori Gara, su Radio Punto Zero, trasmissione in onda ogni giorno, dal lunedì al venerdì, dalle 13.30 alle 15, condotta da Michele Sibilla e Fabio Tarantino: “Ai preliminari Champions andrebbe evitato il Nizza, ma ovviamente il Napoli è superiore dal punto di vista tecnico a tutte le possibili rivali. Si è parlato di Insigne al Barcellona, è un onore per lui essere accostati agli spagnoli ma, per età, non è il profilo ideale. Il Barcellona, infatti, cerca un attaccante di 20-21 anni. Il doppio rinnovo di Insigne e Mertens vale un grande colpo di mercato per il Napoli. Dovessi scegliere, interverrei tra difesa e portiere. Servirebbe chiarezza tra i pali, s’è parlato a lungo del futuro di Reina e del suo sostituto. Parliamo di un ruolo molto delicato”. 
 
GAETANO IMPARATO, giornalista de La Gazzetta dello Sport, è intervenuto a Fuori Gara, su Radio Punto Zero, trasmissione in onda ogni giorno, dal lunedì al venerdì, dalle 13.30 alle 15, condotta da Michele Sibilla e Fabio Tarantino: “Con le dovute proporzioni, non c’è molta differenza tra il trasferimento di Neymar al Psg e, allora, quello di Maradona dal Barcellona al Napoli. In difesa mi aspetto il grande colpo, quando questo reparto diventerà forte come l’attacco allora gli azzurri diventeranno fortissimi. Keita? Nel Napoli sarebbe un di più, mi auguro sia solo un’azione di disturbo nei confronti della Juve. Piuttosto De Laurentiis potrebbe parlare con Lotito di altri giocatori, ad esempio di De Vrij che non ha ancora rinnovato il suo contratto”.
Fonte: Radio Punto Zero
Commenti