Inter, pronto il colpo doppio: Dalbert ed Emre Mor vicinissimi

MILANO – L’Inter si muove sul mercato. Dopo aver avuto il sì’ del Nizza per Dalbert, che verrà ceduto nonostante l’impegno di Champions contro il Napoli, sembra aver scavalcato la concorrenza per Emre Mor, ventenne talentuoso rincalzo del Borussia Dortmund. Oggi la dirigenza nerazzurra ha avuto un colloquio a Milano con l’agente del giocatore, e sarebbe stata raggiunta un’intesa. Adesso però bisogna trovare l’accordo col Borussia Dortmund, che chiede almeno 20 milioni. Nei giorni scorsi per lo stesso giocatore la Fiorentina ne aveva offerti 15 mentre la Roma proprio oggi si è chiamata fuori (“abbiamo già Cengiz Under”, ha detto il ds Monchi). Al turco-danese è interessato anche l’Everton. L’Inter ha deciso di ‘puntarlo’ perché ha mollato la pista Karamoh, per il quale il Caen non concorda con la controparte sulla valutazione del giocatore: 5 milioni per i francesi sono troppo pochi. Come esterno offensivo il club nerazzurro pensa anche all’ucraino Jarmolenko della Dinamo Kiev, vecchio pallino di Sabatini. Ma l’Inter rimane in attesa anche degli sviluppi della vicenda Schick, che nei prossimi giorni si sottoporrà a nuove visite. Se il ceco avrà l’ok dei medici per tornare in campo, il club nerazzurro spingerà sull’acceleratore per assicurarselo. Con la Sampdoria l’accordo è stato trovato alle stesse cifre concordate con la Juve prima dello stop e c’è l’intesa anche con l’agente del giocatore. Manca solo il sì del diretto interessato, che continua a preferire la Juventus come prossima destinazione.

GAGLIARDINI: “STAGIONE IMPORTANTE” – “Ci stiamo allenando forte e duro e siamo pronti per le due amichevoli che ci aspettano prima dell’inizio del campionato. Abbiamo fatto una buona tournée con risultati positivi, è sempre importante vincere per dare fiducia. Abbiamo anche espresso un buon calcio e speriamo di continuare così”. Così Roberto Gagliardini, in attesa dei test con Villarreal e Real Betis, traccia un bilancio del lavoro realizzato in questa fase di preparazione. Dopo i due impegni di San Benedetto del Tronto e Lecce, inizierà il campionato: “È una stagione fondamentale, importante, veniamo da una stagione meno positiva rispetto a quella che deve essere quella di quest’anno”, ha spiegato l’ex giocatore dell’Atalanta ai microfoni di Inter Channel. “Dobbiamo cercare di raggiungere i nostri obiettivi e spero di contribuire ai successi di questa società”. “Penso ci siano 5-6 squadre che si sono rinforzare e possono lottare per i primi posti”, ha proseguito Gagliardini. “Il nostro campionato è molto difficile e competitivo, ma è bellissimo da vedere e credo sarà molto più combattuto dello scorso. La concorrenza è la cosa migliore per centrare qualcosa in più, allenarsi con compagni forti ti stimola ancora di più”, ha concluso.

fc inter

serie
Protagonisti:

Fonte: Repubblica

Commenti