Fiorentina, Kalinic non si presenta all’allenamento: è rottura. Il club: “Sarà sanzionato”

FIRENZE – Nikola Kalinic non si è presentato all’allenamento odierno della Fiorentina e adesso è rottura. Nel mezzo della trattativa tra i viola e il Milan, per il suo passaggio in rossonero, l’attaccante croato ha disertato la seduta diretta dal tecnico Stefano Pioli. La prima sessione, tra l’altro, che ha visto impiegato quello che sarà il suo sostituto: Giovanni Simeone, arrivato nella serata di mercoledì 16 agosto per sostenere le visite mediche e legarsi al club dei Della Valle per cinque stagioni.

“La Fiorentina informa che il calciatore Nikola Kalinic non si è presentato all’odierna sessione di allenamento senza fornire alcuna motivazione al Club – si legge nella nota ufficiale, che poi aggiunge – Il calciatore, avendo violato le norme che disciplinano l’attività della squadra, sarà sanzionato secondo regolamento”.

KALINIC-MILAN, SI CHIUDE? – Sullo sfondo, ovviamente, la trattativa col Milan che pare essere a una svolta. Ci sono alcuni problemi sulle modalità di pagamento da parte dei rossoneri ma la fumata bianca potrebbe arrivare intorno a 25 milioni di euro più 3-4 di bonus. Una situazione non nuova, quella dei calciatori che non si presentano all’allenamento in pieno calciomercato, per spingere le società ad accelerare e prendere una decisione. Kalinic non ha mai nascosto il suo desiderio di andare al Milan, anzi. E i rossoneri, che nel frattempo hanno visto sfumare tutti gli altri obiettivi di mercato, adesso starebbero accelerando per chiudere la trattativa. D’altronde il campionato è alle porte e Montella ha bisogno di una punta con le sue caratteristiche. La svolta, insomma, pare essere molto vicina.

Fiorentina

serie A
Protagonisti:
nikola kalinic

Fonte: Repubblica

Commenti