Le pagelle di Chievo-Lazio: Sorrentino delude, Milinkovic-Savic illumina

Le pagelle di Chievo-Lazio: Sorrentino delude, Milinkovic-Savic illuminaMilinkovic Savic (ansa) CHIEVO
SORRENTINO 5 – Ha la grave colpa di regalare il gol del vantaggio alla Lazio: l’uscita a vuoto sull’angolo di Luis Alberto è imperdonabile.
CACCIATORE 5.5 – Buon primo tempo: spinge e copre su Lulic. Nella ripresa cala e soffre terribilmente l’ingresso di Lukaku.
DAINELLI 6 – Bene sugli anticipi, in ritardo su qualche chiusura. Dal 29′ st CESAR sv.
GAMBERINI 6.5 – E’ il migliore della difesa. Chiude e tampona finché può.
GOBBI 6 – Tampona alla meglio Basta e cerca di proporsi in avanti con continuità. Un paio di suoi traversoni mettono in crisi la retroguardia biancoceleste.
CASTRO 6.5 – A lungo tra i migliori: costruisce, crossa e s’inserisce con imprevedibilità nell’area biancoceleste. Sfiora in più occasioni il bersaglio.
RADOVANOVIC 6.5 – Cuce con ordine e si rende anche pericoloso con una conclusione dalla distanza. Dal suo piede nasce anche l’azione del momentaneo 1-1.
HETEMAJ 6 – Tanta corsa ma anche molta confusione.
BIRSA 6.5 – E il più pericoloso negli ultimi 25 mt. Dal suo sinistro nascono i maggiori pericoli per la Lazio. Strakosha gli nega il 2-1 con una prodezza.
PUCCIARELLI 6 – Bravo in occasione del gol ma per il resto si nota poco.  Dal 34′ st GARRITANO sv.
INGLESE 6 – Sbuffa e sgomita in avanti alla ricerca di spazi. Sfiora il 2-1 con un colpo di testa che lambisce il palo. Dal 39′ st PELLISSIER sv.

LAZIO
STRAKOSHA 6.5 – Quando è chiamato in causa risponde sempre presente. Ottimi i due interventi sul colpo di testa di Castro, sul finire del primo tempo, e su un velenoso sinistro da lontano di Birsa nella ripresa.
WALLACE 6.5 – Prova di grande generosità e sostanza. Effettua almeno due recuperi decisivi. Sfortunato in occasione del momentaneo pari del Chievo.
DE VRIJ 6.5 – I palloni alti sono quasi tutti suoi. Dà sicurezza al reparto.
RADU 6 – Gara senza sbavature.
BASTA 6 – Prova a sovrapporsi con continuità ma spesso è impreciso. Nella ripresa sfiora il 2-1 con un destro che sfiora il palo. Dal 34′ st MARUSIC sv – 10′ promettenti, di personalità.
PAROLO 6 – Cresce alla distanza, come la manovra della Lazio. Suo l’assist per il gol decisivo di Milinkovic.
LUCAS LEIVA 6 – Una gara attenta e senza sbavature. Si concentra quasi esclusivamente nel fare da schermo davanti alla difesa. Dal 14′ st LUKAKU 6,5 – Il suo ingresso porta una spinta in più sulla fascia sinistra alla Lazio. Non a caso da quel momento in poi Cacciatore sparisce.
LUIS ALBERTO 6.5 – Nel primo tempo è l’unico a inventare gioco davanti. Cala leggermente alla distanza ma la sua prova resta più che soddisfacente.
LULIC 6 – Perfetto in fase difensiva, non si fa quasi mai vedere in avanti. Segno evidente di una condizione ancora approssimativa. Dal 14′ st CAICEDO 6 – Ha il merito di dare finalmente peso all’attacco della Lazio. Con lui la squadra guadagna metri e, non a caso, trova il modo per arrivare a prendersi i tre punti.
MILINKOVIC-SAVIC 7.5 – Dopo 45′ giocati a nascondino, decide improvvisamente di diventare protagonista. Prende per mano la squadra, ispira e segna il gol decisivo con un siluro d’autore.
IMMOBILE 6 – Bravo a portare in vantaggio la Lazio con un gol d’astuzia. Poi, però, manca due clamorose occasioni per raddoppiare. Ci mensa Milinkovic-Savic a togliergli un peso dalla coscienza.

chievo

Lazio
serie A
Protagonisti:

Fonte: Repubblica

Commenti

Questo articolo è stato letto 97 volte