Esclusiva PA – Bellucci: “Scudetto? Spero che per il Napoli e i suoi tifosi possa essere l’anno buono”

La redazione di Pianetazzurro.it ha intervistato l’ex attaccante Claudio Bellucci, attuale allenatore dell’Arezzo Calcio.

 

Claudio, partiamo da Bologna-Napoli. Un tuo giudizio su questa partita che rispetto alla goleada dello scorso campionato sarà senza dubbio diversa.

Il Napoli a livello tecnico è superiore, ma ogni partita nasconde delle insidie.  Per i tifosi, visto l’organico a disposizione, la squadra dovrebbe sempre vincere. Il calcio italiano è comunque difficile”.

Il mercato del Napoli secondo molti  è considerato ancora una volta incompleto, vista la mancanza di un’alternativa sulla destra, tenendo presente che Maggio è un po’ avanti con l’età. Un tuo parere in merito?

“Il Napoli ha un allenatore molto bravo e la dirigenza avrà fatto le sue valutazioni. Maggio a mio avviso è un’ottima alternativa quando non gioca dall’inizio. Io ho giocato con lui ed è un grande professionista,  molto legato  alla maglia. Nonostante un’età avanzata il fisico è ancora quello di un ragazzo”.

Con la partenza di Bonucci la Juve sembra molto più ‘umana’; per il Napoli può essere l’anno giusto per lo scudetto?

“In Italia sembra così, la Juve può andare sotto anche di due gol e la partita non è finita. Io spero per il Napoli e per i suo i tifosi che sia l’anno buono, visto che è passato molto tempo da una grande vittoria. Lo spero anche per il calcio italiano”.

La vicenda Reina poteva essere gestita diversamente?

“Sai, partiamo dal presupposto che Reina è tra portieri più forti d’ Europa, soprattutto per il modo di giocare il pallone. Quando ci sono delle richieste a poco tempo dalla chiusura del mercato non è semplice gestire la situazione”.

Il ruolo dell’attaccante lo conosci benissimo, ti chiedo un giudizio su Inglese acquistato dal Chievo Verona ma che arriverà il prossimo anno. Che contributo può dare alla causa azzurra?

“E’ un calciatore con caratteristiche precise, molto bravo a dare un’alternativa al gioco, poi fa gol e non è un aspetto da sottovalutare. I numeri dicono questo. In  proiezione futura è un acquisto importante”.

Che ne pensi delle ultime dichiarazioni di Raiola nei confronti di De Laurentiis e sul fatto che questo possa essere l’ultimo anno di Sarri alle dipendenze del presidente partenopeo. Dichiarazioni che hanno fatto abbastanza rumore.

Raiola quando parla fa sempre notizia. Spero per il Napoli e per il mister che possa restare più tempo possibile, perchè era  molto tempo che non si vedeva giocare la squadra in questo modo, ma non solo in Italia. Credo che Sarri esprima tutta la sua idea di gioco grazie anche alla società che gli ha messo a disposizione una squadra forte”.

Un tuo commento selle chance salvezza del Benevento, soprattutto dopo acquisti importanti come quelli di Iemmello, Antei e Parigini.

Il Benevento ha investito molto, ha preso un buon allenatore, ha un grande gruppo e dei tifosi legatissimi alla squadra. Poi c’è uno stadio da serie a. Non sarà facile ma ha tutte le carte in regola per salvarsi. Il Crotone è un esempio per tutti, quindi può farlo anche il Benevento”.

Adesso alleni l’Arezzo, quali sono gli obiettivi?

“Stiamo lavorando tanto per dare una dimensione a questa squadra. Siamo alla terza giornata e aspettiamo alcune partite. Siamo un gruppo giovane e dobbiamo vivere gara dopo gara”.

La redazione sportiva di Pianetazzurro.it ringrazia la società dell’Arezzo Calcio per la per la gentile concessione di questa intervista, nonchè  la professionalità del suo addetto stampa, il dottor Luigi Alberto Dini.

Commenti
avatar

Claudio Donato

Claudio Donato, giornalista-pubblicista. Al suo attivo già diverse collaborazioni con varie testate giornalistiche.