Ranieri: “Napoli da scudetto. Var? Super-positiva”

Un avvio difficile, con due sconfitte consecutive, poi 7 punti in tre partite e le aspettative del suo Nantes, in Ligue 1, tornate ad essere alte. Claudio Ranieri però anche dalla Francia continua ad osservare la Serie A e il calcio italiano e ai microfoni di RadioUno ha detto la sua su Var, candidate allo scudetto e Nazionale.

Scudetto e Var

“Sulla Var sono positivo. Uno strumento naturale con la tecnologia che c’è oggi. Chiaro, poi si troverà sempre da dire perché non ci sta mai bene niente, ma la Var è una cosa superpositiva”. Non ha dubbi Ranieri. Nemmeno sulla competitività del campionato, con il Napoli che può davvero insidiare la Juventus: “Vedo un campionato che si sta equilibrando. Il Napoli è davvero da scudetto, è una squadra quadrata: sa quello che vuole, comincia e conclude le partite allo stesso ritmo e con la stessa mentalità. Può giocarsela tranquillamente con la Juve, che vorrà ancora vincere perché è una macchina perfetta. Ma le altre si stanno avvicinando…” Sul Milan invece, svegliato dalla batosta contro la Lazio, Ranieri la pensa così: “Montella ha bisogno di tempo, come ogni allenatore che deve plasmare la squadra sia come identità che come mentalità. Gli sono stati dati giocatori notevoli, ma non si può avere tutto e subito, è difficile”.

“Mi aspettavo la debacle di Madrid, ma andremo ai Mondiali”

Un passo indietro alla scorsa settimana e Ranieri parla anche di Italia: “Mi aspettavo la debacle di Madrid, le difficoltà erano prevedibili dato il possesso palla della Spagna e noi non al meglio fisicamente. Io non l’avrei affrontata tatticamente in quel modo perché ho un’altra filosofia: resto profondamente ‘italiano’, a volte bisogna essere pratici. Ma ognuno ha le sue idee e Ventura non ha voluto cambiare perché ha iniziato così questo percorso. Riuscirà a metterle in pratica, poi bisogna sempre capire se queste idee possano essere recepite in fretta”. Sul futuro della Nazionale Ranieri è comunque fiducioso: “Credo che andremo ai Mondiali, stiamo facendo bene e una partita non deve contare nel giudizio complessivo”.

Fonte: SkySport

Commenti