EPYG Liguria 2017: primo oro per l’Italia dal Judo con Simone Cannizzaro

published at 16:44 in ALTRI SPORT
EPYG Liguria 2017: primo oro per l’Italia dal Judo con Simone Cannizzaro

La prima medaglia d’oro per l’Italia, ai Giochi Europei Paralimpici Giovanili in programma in Liguria sino a domenica prossima, arriva dal Judo non vedenti. Al Padiglione B Jean Nouvelle della Fiera di Genova, è Simone Cannizzaro a festeggiare il successo nella categoria -73 kg. Merito del decisivo ippon ai danni dell’avversario svedese, festa grande per il CT Roberto Tamanti e il direttore sportivo Rosario Valastro. “Quattro incontri e quattro ippon, non potevo davvero chieder di meglio! Dedico questa medaglia alla mia famiglia e al mio maestro” dichiara Cannizzaro. Il Judo è un forziere prezioso per il movimento paralimpico. Sempre in mattinata, tre bronzi da Federico Dura nella categoria 73 kg, Valerio Teodori nella categoria 90 kg e Valerio Arancio Febbo nella categoria 60 kg. Grande attesa, domattina alle 10:30, per l’esordio della genovese Asia Giordano.

Sono attualmente in svolgimento tutte le altre sette discipline. Giornata importante, nel singolare sempre al Padiglione B Jean Nouvelle, per Matteo Orsi (Tennistavolo Savona), capace di superare brillantemente il girone all’italiana (3-0 allo svedese Brooks e 3-1 all’austriaco Caha) e impostare così nel miglior dei modi il percorso verso la finale in programma questa sera alle 19. Ad attendere Orsi, alle 17, ancora la semifinale.  Da sottolineare, sempre nel Tennistavolo, la presenza agli EPYG di Giada Rossi, medaglia di bronzo alle Paralimpiadi di Rio de Janeiro. Nel Nuoto,  i 50 stile libero sono contraddistinti dall’esordio di Andrea Azzarito (Nuotatori Genovesi) alla piscina “I Delfini” di Pra’. Il bis domani nei 50 dorso alle 17.

I primi risultati del Calcio a 7, in programma presso il campo “GB Ferrando” di Pra’, vedono l’Inghilterra battere 2-0 la Danimarca e la Spagna prevalere per 5-1 ancora sui danesi. Nel GoalBall, al padiglione B Jean Nouvelle, successi per Germania (10-0) e Svezia (6-2) rispettivamente su Portogallo e Romania. Nella Vela, prime tre prove con netta superiorità espressa dall’Inghilterra su Olanda, Francia e Italia, rappresentata dalle due imbarcazioni composte da Alessandro e Francesco Maria Migliaccio del Circolo Peepul ASD Napoli e da Morgan Segatore e Davide Di Maria del Circolo Canottieri Garda Salò. Nella Boccia, di scena al Tower Airport, buona partenza per l’Italia con l’affermazione di Elia Vettore per 11-0 sulla croata Monika Hace. A Savona è in corso l’Atletica Leggera: Maria Edith Laura sarà impegnata domani nei 400 alle 16:30.

Sul sito internet ufficiale www.epyg2017.com saranno aggiornati i risultati e sulla pagina FB https://www.facebook.com/epyg2017/ saranno in tempo reale prodotti video, dirette e foto dalle varie sedi di gara.

Ecco tutti i protagonisti a sostegno degli Epyg 2017. Partner Istituzionali: Regione Liguria, Comune Genova, Comune Savona, Camera Commercio Genova, Inail, Inail Superabile, Fondazione Terzo Pilastro. Platinum Sponsor: Eni, Givova, Mediobanca. Gold Sponsor: Iren, Bmw. Silver Sponsor: Acquario & Costa Edutainment, Coop Liguria, Svizzera Ricevimenti. Techical Supplier: Aeroporto Genova, Aifi, Alisea, Amiu, Amt Genova, Anpas, Asd Praese, Asl3, Aster, Con.Te.Co, Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Liguria, Csen, Cus Savona, Dedalus, Fidal Servizi, Fiera Di Genova, Gallo, Gs Aragno, Leo’s Computer, Lions, Metro, Pra’ Viva, Prenotaxi, Protezione Civile Liguria, Seprommedaglie, Wcpt. Media Partner: Rai, Secolo Xix. Title Partner: Epc, Cip. Sport Partner: Fib, Finp, Fisdir, Fispes, Fispic, Fitet, Fiv. Un ringraziamento speciale a Ministero Difesa, Ministero Giustizia, Ministero Interno.

L’evento si svolge grazie alla collaborazione delle federazioni paralimpiche: Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali, Federazione Italiana Nuoto Paralimpico, Federazione Italiana Sport Paralimpici Ipovedenti e Ciechi, Federvela,  Federazione Italiana Tennistavolo, Federazione Italiana Bocce.

Ufficio Stampa EPYG 2017

Questo articolo è stato letto 350 volte

You must be logged in to post a comment Login