Serie A, scudetto: fine di un’era? Dopo due anni la Juve non è più favorita. Ora c’è il Napoli

Sono passati 672 giorni, quasi due anni. Tanto è durato il dominio della Juventus nelle scommesse sullo scudetto. Era il 14 dicembre del 2015 e i bianconeri – dopo la sesta vittoria consecutiva, contro la Fiorentina – si insediarono in testa al tabellone delle quote, nel pieno della rimonta da record, tornando favoriti dopo un avvio a dir poco critico. Fu scudetto alla fine del campionato e scudetto anche in quello successivo, mantenendo sempre il ruolo da protagonista nelle scommesse. Dopo il crack contro la Lazio di sabato scorso è praticamente finita un’era: il ko ha fatto salire da 2,00 a 2,30 la quota sui bianconeri. Contemporaneamente il successo del Napoli sulla Roma ha portato la valutazione sugli azzurri da 2,20 a 1,80 su 888sport.it. Napoli favorito, Juve inseguitrice dopo ben due anni di primato delle quote, dunque. La lotta per lo scudetto, al di là dell’inversione di ruoli in vetta, resta comunque un affare a due secondo i bookmaker. L’Inter continua a vincere ma per il momento è ancora un’outsider, data a 12 volte la scommessa. La Roma e il Milan, entrambe ko, si allontanano, ancora, e valgono rispettivamente 21,00 e 51,00. Nel mezzo la Lazio, capace di piegare la Juve allo Stadium: cala sensibilmente la quota sui biancocelesti che, passati da 51,00 a 41,00, si candidano per essere la grande sorpresa di questo campionato.

AGIPRO Srl

Commenti

Questo articolo è stato letto 573 volte