Gli interventi di Giancarlo Padovan, Ciro Venerato, Emiliano Mondonico e Stefano Agresti a Radio Crc

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Giancarlo Padovan, giornalista

“Quel primo tempo di Manchester City-Napoli mi sono rimasti nella testa perché non me lo aspettavo. Non credevo che il Napoli dominasse a Manchester, ma che facesse la sua partita come poi ha fatto, ma per tutta la durata del match. E’ stata una artista equilibrata nel secondo tempo, ma intanto il City aveva segnato 2 gol e ne avrebbe potuto segnare altri 2. Il Napoli ha pagato la serata negativa di alcuni giocatori, di Mertens in primis. Al di là del rigore sbagliato, avrebbe dovuto ritrovarsi di più negli spazi e poi non ha brillato Hamsik che è estremamente importante negli equilibri del Napoli. Poi, è mancato Callejon che con i suoi inserimenti poteva mettere in difficoltà la difesa inglese”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Ciro Venerato, giornalista

“L’avvio di stagione di Zielinski non è in linea con il finale di stagione dello scorso anno per cui il rendimento di ieri non è un episodio a se state. Allan è un giocatore importantissimo, è prezioso per il lavoro che svolge a centrocampo ma Sarri deve fare giustamente delle scelte e il tecnico ha voluto risparmiarlo contro il City per averlo fresco contro l’Inter. Ieri il Napoli non ha giocato per sfruttare le caratteristiche di Mertens, ma c’è anche da dire che il Napoli ha giocato contro una corazzata tecnica ed economica incredibile. Sabato non avrà di fronte la difesa del City perché quella del’Inter seppur brava è più vulnerabile. La priorità del Napoli è il campionato e le scelte di Sarri fanno capire che l’obiettivo prioritario è il campionato”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Emiliano Mondonico, allenatore

“Durante Manchester City-Napoli nella prima mezz’ora non mi sono divertito, poi si è rivoltato tutto. Ciò che mi ha sorpreso è la condizione del Napoli che fino al 90esimo ha avuto freschezza e voglia di fare. E’ stata una bella partita.

Contro l’Inter sarà dura per il Napoli, ma per l’Inter lo sarà ancora di più. Staremo a vedere chi avrà il predominio e riuscirà a fare la gara secondo le proprie caratteristiche”. 

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Stefano Agresti, giornalista

“Il Napoli ieri non era stanco, se così fosse stato avrebbe sofferto alla fine della partita, ma è successo esattamente il contrario spaventando una squadra forte come il Manchester City. Nel secondo tempo il Napoli ha giocato alla pari ed ha anche rischiato di pareggiare una partita che sembrava persa. Il City ha sfruttato l’impostazione tattica di Guardiola che è diversa rispetto a quanto visto al Barcellona.

Il Napoli ha la possibilità di vincere lo scudetto e se si deve risparmiare qualcuno, forse è meglio farlo in Champions League. Forse qualcuno mi prenderà per matto, ma quest’anno il Napoli può davvero prendere il largo incamminato già sabato, se dovesse battere l’Inter”.  

I presenti comunicati sono stati inviati da Crc. Si declina ogni responsabilità dal contenuto degli stessi

Commenti