IL DOMANDONE DI PA – Scudetto, il Napoli potrà reggere fino all’ultimo? Chi devono temere di più gli azzurri: Inter o Juve?

Roberto BECCANTINI (La Stampa) – Credo di sì, il Napoli potrà reggere fino all’ultimo. In fin dei conti anche la scorsa stagione aveva finito in crescendo, soprattutto nel rendimento in trasfetra. Sono da temere tutte due, l’Inter perché non ha coppe europee e Spalletti l’ha pianificata, la Juventus – che per me rimane la favorita – per la rosa e l’abitudine a reggere certe tensioni.
Gianfranco LUCARIELLO (Leggo) – Considerando che nessuno può giocare 50 partite a stagione, in nessuna squadra, bisogna ricorrere ad alternative per i ricambi ed anche ad alternative di gioco. Non dimentichiamo che c’è pure il mercato di gennaio per colmare le carenze di organico, purchè di assoluto gradimento di Sarri. Si può e si deve arrivare sino in fondo. È un’occasione che non è possibile sprecare.
Ennio FO (Tele A) – Il Napoli deve temere solamente se stesso perchè a mio parere ha già raggiunto il top in considerazione della propria rosa. Deve temere sia l’Inter che la Juve e non trascurerei le Romane. In ragione di quanto esposto, ritengo l’Inter favorita perchè non ha le Coppe, subito dietro la Juve perchè è abituata a vincere. Comunque al proprietario del Napoli, sta bene restare nelle prime quattro per l’accesso diretto in Champions e su questo, lui è tranquillo.
Luca CIRILLO (AreaNapoli.it) – Il Napoli sarà in alto fino al termine della stagione e ha tutte le carte in regola per lottare per lo scudetto. Magari con qualche piccola operazione di mercato a gennaio funzionale al progetto tattico di Sarri.
Non credo che l’Inter possa reggere sul lungo percorso per impensierire Juventus e Napoli. La squadra di Allegri resta la favorita numero uno per il tricolore.
Antonio SASSO (Il Roma) – Il gran bel gioco del Napoli di Sarri dà ampie garanzie sul futuro azzurro. È e resterà in corsa nella lotta per lo scudetto fino alla fine. Gli ostacoli? La Juve certamente, l’Inter non ne sono ancora convinto anche se ha il vantaggio di non avere impegni nelle coppe europee.
Massimo D’ALESSANDRO (Radio Marte) – Coperta troppo corta per via di un mercato nullo. Il Napoli dovrà lottare fino in fondo a denti stretti. Juve pericolo pubblico numero uno. Poi l’Inter, squadra velenosa.
Giovanni SCOTTO (Il Roma) – Si può reggere e deve temere la Juventus.
Umberto CHIARIELLO (Canale 21) – Ritengo che il Napoli reggerà fino alla fine ed anzi nel ritorno a primavera accelererà.
L’Inter – ma anche la Roma – sono molto pericolose ma l’avversario da battere resta sempre la Juve a cui sarà difficilissimo strappare il titolo. Ma io sono cocciutamente ottimista.
Paolo DEL GENIO (Radio Kiss Kiss Napoli) – Può lottare. Juventus favorita sempre in Italia.
Gianluca MONTI (Gazzetta dello Sport) – Secondo me possono reggere, a patto che l’organico venga sfruttato a pieno cercando di tenere sempre “calde” le seconde linee. C’è da temere la Juve in primis, ma anche l’Inter che ha qualcosa in meno ma non gioca le coppe.
Ferruccio FIORITO (Canale 21) – Il Napoli è ormai pronto per concludere un ciclo che si è aperto con il ritorno in serie A, vincendo il trofeo nazionale più prestigioso. Reggerà certamente fino all’ultima giornata, avendo una rosa forte e competitiva, nonostante la sfortuna avuta con la perdita di Milik. L’avversario da temere è la Juve, squadra completa in ogni reparto e in grado di resistere ad ogni pressione. Ci vorrà un pizzico di fortuna, ma alla fine si potrà coronare il sogno di riportare lo scudetto in città.
Liberato FERRARA (Cronache di Napoli) – La prima risposta è decisamente si. Il Napoli ha una consapevolezza che mai aveva avuto negli anni passati, e questo fa la differenza. L’unico problema è la panchina corta, specie in avanti. Non credo all’Inter, anche al San Paolo non mi ha convinto del tutto: buona squadra, costruita per andare in Champions, e penso che alla fine ci andrà. Ma non è all’altezza di Napoli e Juve. I bianconeri hanno qualcosa in più, ma il gap potrà essere colmato se loro andranno avanti in Champions (sarebbe stupendo se perdessero di nuovo in finale) e se il Napoli dovesse fare un mercato serio, e non prospettico, a gennaio.
Paolo AMALFI (TCS) – Con questa rosa è molto difficile competere su due fronti e con molte squadre competitive nel campionato. il Napoli dovra’ temere, Iuve, Inter e credo anche Roma, con la Lazio capace di qualsiasi risultato.
Angelo POMPAMEO (Julie Italia) – Il Napoli di quest’anno deve temere solo se stesso. Tenere questo ritmo giocando tre volte alla settimana e’ sicuramente dispendioso. Cosa questa che non ha l’inter che può programmare la settimana tipo e a mio avviso resta la maggior indiziata ad essere la piu’ pericolosa antagonista agli azzurri.
Antonello GALLO (Telecapri) – Io vedo più compagini coinvolte nella lotta per il titolo, oltre a Inter e Juve ed il fattore determinante per me sarà la tenuta atletica nelle fasi finali. Non riesco a non vedere il Napoli tenere la testa, c’è una squadra di assoluto valore ed un tecnico innovatore sopraffino. Io lascerei la Champions’ in secondo piano, le energie devono essere gestite al meglio con una rosa non espertissima a certi livelli.

Commenti

Questo articolo è stato letto 2498 volte

avatar

Vincenzo Letizia

Giornalista sportivo, nasce a Napoli il 16/02/1972. Tante le esperienze professionali: collaboratore dei quotidiani “IL TEMPO”, “NAPOLI NORD”, “LA VERITA'”, “DOSSIER MAGAZINE”, “CRONACHE DI NAPOLI”, dei mensili “L’OASI” e “IL VOMERESE”. Corrispondente da Napoli del quotidiano “IL GOLFO”, redattore del periodico “CORRIERE DEL PALLONE”, direttore editoriale del settimanale di scommesse sportive 'PianetAzzurro FreeBet'. Responsabile dei servizi sportivi del “CORRIERE DI CASERTA”. Tra i collaboratori del ‘laboratorio di giornalismo e di comunicazione’ diretto da Michele Plastino. Inviato della trasmissione radiofonica “ZONA MISTA” in onda su CRC targato Italia. Più volte ospite alle trasmissioni televisive “Campania Sport” e “PANE E PALLONE” in onda su Canale 21, “ULTRAZOOM” in onda su TCS, “TRIBUNA Sport” in onda su Televomero, “Sotto Rete” in onda su TLA. Ideatore ed opinionista della trasmissione WEB/RADIO 'MONDO CALCIO' andata in onda sulla Tele5 Napoli tutti i lunedì alle 18,00 e i venerdì alle 21,30. Ha curato ogni sabato pomeriggio, intorno alle ore 16,30, la rubrica radiofonica su 'RADIO PUNTO ZERO' (FM 102.00) 'LA BOLLETTA' all'interno del seguitissimo programma 'Zero Magazine' in onda dalle 16:00 alle 19:00 (su www.rpz.it in Live Streaming). Ideatore e conduttore del programma TV 'CALCIOMERCATO & SCOMMESSE MONDIALI' andato in onda su Area Blu TV durante il Mondiale sudafricano. Opinionista fisso del programma TV 'AREA AZZURRI' in onda tutti i martedì alle ore 21 sul digitale terrestre 'AREA BLU TV'. Ospite fisso della trasmissione "SORRISI E PALLONI" in onda su Radio Punto Nuovo e su Capri Event TV. Opinionista della trasmissione televisiva "NAPOLI CALCIO LIFE" in onda su Capri Event TV e TeleCapri Sport. Autore e produttore della trasmissione televisiva "PIANETAZZURRO TV" in onda su RTN. ATTUALMENTE: presidente dell'associazione giornalistica AGiCaV; direttore editoriale del periodico cartaceo “PIANETAZZURRO” ; direttore generale dell'omonimo portale sportivo www.pianetazzurro.it , del sito di cronaca e intrattenimento www.campaniaveritas.it e della guida gastronomica www.golosando.eu