Ferrari: “Sto bene, col Bologna voglio esserci”

Alex Ferrari è a un passo dal rientro. Ed è pronto a farlo proprio contro il Bologna, squadra che lo ha lanciato e che, ora, lo ha lasciato in prestito (con obbligo di riscatto, ndr) all’Hellas Verona. Il difensore classe 1994 ha dovuto saltare ben 7 partite in questo avvio di stagione per infortunio, ma negli ultimi giorni è rientrato in gruppo ed è a disposizione di Fabio Pecchia: “Spero di essere in campo con il Bologna – ha ammesso in un’intervista a L’Arena – A Verona sto bene e a fine stagione, a meno che non intervengano fattori esterni, la società dovrebbe riscattarmi dal Bologna. Sono in prestito con obbligo di riscatto da parte dell’Hellas. C’è il caso che resto in gialloblù in caso di certe opzioni”. Lunedì prossimo di fronte il suo passato: “Ho tanti amici a Bologna, da lì sono partito. Ricordo l’esordio in Serie A con la Lazio. Marcavo Keita. Come andò? Penso di essermela cavata. Nando Coppola è uno di quelli che mi ha aiutato di più, un grande. Un esempio di grande professionalità e umanità. Lui aiuta tutti e soprattutto i giovani. Era così al Bologna, lo è in questi anni a Verona”.

“Qui grazie a Fusco. Dobbiamo fare punti”

A volerlo all’Hellas Filippo Fusco, anche lui con un passato a Bologna: “Ovviamente poi c’è il ds Fusco che mi ha sempre spinto a fare sacrifici e lavorare molto dopo l’infortunio per riprendere. Mi ha voluto portare qua e quindi sono in debito con lui. Ora mi auguro di stare un po’ meglio. Qual è il mio problema? Purtroppo ho preso due colpi molto forti sul perone sinistro e faccio fatica a guarire ma lunedì… Mi auguro di essere in campo contro il Bologna. Una partita che sento molto e vorrei fosse la svolta per il nostro campionato. Non gioco dalla gara col Torino e vorrei dare il mio contributo”. L’Hellas a caccia di un risultato soddisfacente: “Dobbiamo fare punti. Stiamo lavorando molto ed anche i complimenti di alcuni giocatori dell’Inter ci hanno fatto piacere. Con i complimenti però non si va da nessuna parte, ripeto conta vincere ora. Lunedì sarà dura però non abbiamo alternative. Chi toglierei al Bologna? Lunedì mi piacerebbe non ci fossero Palacio e Verdi”, ha concluso Ferrari.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 679 volte