Champions League: stasera contro gli ucraini, ultima spiaggia per il Napoli, azzurri condannati a vincere per sperare

Torna la Champions League allo stadio San Paolo. Stasera si gioca Napoli vs Shakhtar Donetsk, per il quinto turno del girone eliminatorio. La formazione di Sarri penultima in classifica con soli tre punti all’attivo, è condannata a vincere per poter sperare ancora nella qualificazione. Un altro risultato diverso dalla vittoria, eliminerebbe, automaticamente, gli azzurri dalla competizione. Sarri in conferenza stampa ha presentato la gara come molto difficile, ma si è mostrato convinto del massimo impegno dei suoi ragazzi, all’ultima spiaggia, in questo girone, forse sottovalutato in fase di sorteggio. Il tecnico toscano ha tuttavia tenuto a precisare che il Napoli non è chiamato a vincere la Champions, per cui,  a questo punto della stagione occorre fare delle scelte. Del resto il cammino europeo dell’undici partenopeo è  vincolato al risultato della prossima partita tra Shakhtar e City, in terra ucraina. Due successi nelle prossime due gare non sarebbero sufficienti al Napoli, se  l’undici di Guardiola non vincesse contro gli avversari di oggi della squadra napoletana. Lo stadio di Fuorigrotta non  avrà la cornice di pubblico che meriterebbe un match di Champions League. Il pubblico partenopeo, complice i prezzi cari e la possibile uscita di scena dalla competizione, dei propri beniamini, ha desistito, privilegiando il campionato che resta l’obiettivo principale della squadra.

Commenti

Questo articolo è stato letto 848 volte