Napoli – Inter potrebbe disputarsi a Palermo o a Benevento, causa i lavori al San Paolo

Sono già iniziati i lavori per il restyling dello stadio San Paolo in vista delle prossime Universiadi in programma dal 3 luglio nella città partenopea. Per il momento si è cominciato con i seggiolini, infatti sono stati smontati quei vecchi seggiolini di colore rosso sbiadito nell’anello inferiore dell’impianto di Fuorigrotta. Carlo Perego amministratore di Tipiesse, società che si è aggiudicata i lavori, chiederà alla Federazione di spostare l’ultima partita casalinga degli azzurri in campo neutro, forse a Palermo, o a Benevento per consentire un più rapido svolgimento dei lavori, proprio come ha fatto l’Atalanta che disputerà il suo ultimo incontro, in casa, a Reggio Emilia. Queste infatti le dichiarazioni rese a Radio CRC dall’amministratore della società appaltatrice:

“Vorremmo richiedere di spostare l’ultima partita in casa del Napoli, come ha fatto anche l’Atalanta, per facilitare i lavori di ristrutturazione dello stadio, per cui,  inoltreremo a breve, alla Federazione, una richiesta in tal senso . L’ideale sarebbe giocare a Palermo, Bari o Benevento”.

Lo stadio del Palermo potrebbe essere  favorito. In questo modo i palermitani potrebbero rivedere presto dal vivo una partita della massima serie. Perego ha inserito lo stadio del capoluogo siciliano nelle tre idee di campo neutro non a caso, perché il Napoli, già la scorsa estate era  pronto a disputare a Palermo la prima gara di campionato. L’Head of operations del Napoli, Alessandro Formisano, dichiarò, a luglio scorso, l’iscrizione allo stadio palermitano in attesa di riuscire a fare in tempo il cambio con il San Paolo prima dell’inizio delle competizioni per completare i lavori richiesti da Serie A e Uefa. Il Barbera è infatti definito lo stadio di riserva del Napoli. Tuttavia c’è da valutare l’incastro con gli impegni del club rosanero che, molto probabilmente, sarà impegnato nei playoff promozione. Per la cronaca la società partenopea nel 2001 scelse il Barbera come stadio casalingo per una gara di Serie A, a causa di una squalifica dell’impianto napoletano. Era il 4 febbraio, il Napoli di Mondonico ed Edmundo giocò a Palermo la gara della 17° giornata contro la Fiorentina, il match fu vinto dagli azzurri per 1-0 con gol di Fabio Pecchia in zona Cesarini.

Commenti

Questo articolo è stato letto 700 volte