Come sarebbe una Serie A fatta di ex-Primavera

Zaza, Gabbiadini e un centrocampo Nazionale: Atalanta da Scudetto

Potrebbe davvero ambire allo Scudetto un’Atalanta così: i talenti cresciuti a Bergamo sono così tanti che facciamo fatica a sceglierne 11. Ma eccoli qui: coi guanti ci sarebbe ancora Andrea Consigli; davanti a lui Andrea Conti, Mattia Caldara e Daniele Capelli, in una coraggiosa difesa a tre; sulla linea dei centrocampisti a destra troveremmo Zappacosta, al centro il trio formato da Baselli, Kessié e Gagliardini, con Bonaventura largo a sinistra, a suggerire per le due punte; in avanti, il tandem – non titolare, ma comunque in Nazionale – formato da Simone Zaza e Manolo Gabbiadini. Sarebbero i più forti? Forse sì, contando che rimarrebbero fuori Marco Sportiello, Riccardo Montolivo, Giampaolo Pazzini, Jacopo Sala, Simone Padoin e parecchi altri. Verrebbe fuori un’Atalanta da sogno, che di questi tempi non ha bisogno di sognare: la realtà nella Bergamo alta, quella d’Europa, è già bella così. Non ci siamo dimenticati dell’Empoli di Tonelli, Rugani e Saponara, del Genoa di Perin, El Shaarawy, Mandragora e Sturaro; o della Fiorentina di Bernardeschi, Chiesa e D’Ambrosio. Per adesso ci fermiamo qui citando il poeta Giovanni Storti: “Non ce la faccio, troppi ricordi…”.

Fonte: SkySport

Commenti