Napoli, terminata poco fa la presentazione ufficiale del calendario 2018

Nella sala congressuale della Stazione Marittima, in presenza del direttore marketing della società azzurra Alessandro Formisano e dei calciatori Milik e Ghoulam; si è da poco conclusa la presentazione ufficiale del nuovo calendario 2018 del Napoli. Il prezzo resta il solito e si può acquistare anche sul sito del club o attraverso il proprio edicolante, semplicemente ordinandolo.

Ecco quanto evidenziato da Formisano: “Ricordo gli inizi di questa iniziativa. Iniziammo nell’attuale palestra, faceva freddo ed i giocatori erano perplessi. Fu un’opportunità divertente, goliardica. Il Corriere dello Sport ci affianca nella distribuzione, gli amici erano scettici persino sul recuperare le spese di stampa, ma poi ci chiesero la ristampa. In questi anni abbiamo venduto oltre 550mila copie, un numero impressionante, con grandi aziende al nostro fianco. Il focus è sempre rivolto alla città di Napoli, negli anni abbiamo raccontato storie ironiche ispirate alle tradizioni, al cinema, all’ironia.

Quest’anno siamo andati un po’ oltre, legandoci ad eccellenze del territorio come la Reggia della Caserta, il museo archeologico nazionale, la sovraintendenza e il Palazzo Reale.

A Madrid facemmo un giro con una guida, col presidente ed i dirigenti. Quasi in tutti i posti veniva citato Carlo III, lo stesso che conosciamo noi e che ha fatto diventare Napoli una capitale. In quell’epoca meravigliosa quel Re fece cose grandiose e così si spiega la copertina di quest’anno sui Re di Napoli. Dietro c’è un lavoro di qualità, grosse personalità nel loro ambito, non è di certo un lavoro improvvisato”.

E’ poi anche la volta di Ghoulam e Milik, con i quali si è parlato anche di aspetti tecnici.

Inizia Ghoulam: “Sto benissimo, il calendario è stato molto divertente. Non è semplice lavorare con noi perché pensiamo solo al campo ed inizialmente queste cose sono pesanti. Abbiamo fatto questi scatti in un periodo importante per noi ed eravamo concentrati sul campo.

Non so quando rientrerò, speriamo presto. Abbiamo uno staff medico eccellente. Sono da 4 anni qui ed ho lavorato poco con loro perché ho avuto pochi problemi, ora comprendo l’importanza del loro lavoro. Li ringrazio ogni giorno.

Mi dà fastidio non poter dare un contributo a questo gruppo.  Ora sono diventato un tifoso. Abbiamo una grande squadra e un grande allenatore.

Dopo le sconfitte torniamo sempre più forti. Abbiamo perso 2 partite su 50 disputate. Dobbiamo sostenere la squadra perché ne ha bisogno. Non dobbiamo pensare agli avversari, ma solo a noi perché può succedere qualcosa di molto bello“.

Ecco, invece le affermazioni di Milik:  “Mi sento molto bene, il calendario è un’occasione per dimostrare ai tifosi qualcosa anche all’esterno del campo. Voglio ringraziare chi ci supporta, spero che da gennaio ogni mese vada meglio. Il mese più importante sarà maggio, speriamo di festeggiare lo scudetto in quel periodo.

Non ho una data precisa sul rientro, mi devo concentrare sul lavoro senza pensare ad una data precisa. Il mio focus è solo sul lavoro, non so quando tornerò. Ho in mente un’idea ma non lo dico.

La cosa più importante è quella di vincere lo scudetto, anche se per me è diverso perché sono qui solo da un anno. Per tutti noi e per i tifosi è quello l’obiettivo. Ho esperienza con questi infortuni, so cosa devo fare adesso e nei prossimi mesi. Sono stati momenti difficili, spero siano finiti e che le cose vadano meglio.

Ci sono tante grandi squadre in Serie A e noi le rispettiamo, speriamo di rientrare per provare a vincere lo scudetto. E’ presto per dire dove sarò a gennaio, sentirò il presidente, l’allenatore, il ds. Credo che resterò a Napoli ma è presto per parlarne”.

Poi interviene ancora Ghoulam (ride): “Come si vede che è a Napoli da poco, ha parlato di scudetto non so quante volte “.

La presentazione termina con i ringraziamenti di Formisano ai presenti.

Commenti

Questo articolo è stato letto 1832 volte

avatar

Claudio Donato

Claudio Donato, giornalista-pubblicista. Al suo attivo già diverse collaborazioni con varie testate giornalistiche.