Cacciatore: “Inglese a Napoli? Ha la testa giusta”

Dopo il bel pareggio contro la Roma, fermata sullo 0-0, il Chievo prepara ora il prossimo impegno in programma contro il Crotone allo Scida. La squadra – sotto gli occhi di Rolando Maran e del suo staff tecnico – quest’oggi è tornata in campo per l’allenamento programmato e per l’allenatore sono arrivate buone notizie anche dall’infermeria. Nella doppia seduta odierna, infatti, Nicola Rigoni e Perparim Hetemaj si sono regolarmente allenati con la squadra, con il gruppo che ha svolto al mattino una seduta in palestra con una serie di lavori di rinforzo della muscolatura posturale alternati a esercitazioni di forza funzionale. Nel pomeriggio, poi, prima di scendere in campo la squadra è stata impegnata in una seduta di analisi video e si è poi dedicata ad una breve attivazione fisica, seguita da combinazioni offensive, esercizi di possesso palla tra le linee e partita a settori da area ad area – il tutto con gruppi di giocatori che alternativamente hanno svolto dei lavori tecnici individuali. Domani i gialloblù si ritroveranno ancora a Veronello per una seduta di allenamento mattutino, a porte chiuse.

Le parole del difensore

Tra le due sedute, inoltre, il difensore Fabrizio Cacciatore ha parlato anche in conferenza stampa, analizzando il momento della squadra e non soltanto. “La mia esperienza con il Chievo è positiva, la più importante nella mia carriera – ha iniziato dicendo – abbiamo ottenuti ottimi risultati e con l’allenatore c’è un ottimo rapporto. Contro la Roma abbiamo giocato liberi di testa, abbiamo affrontato la partita a modo nostro e così dobbiamo affrontare ogni squadra. Contro il Napoli è stata una delle partite più difficili, poi giocano bene in particolare sulla loro sinistra e dunque dalla parte mia”.

Sul gruppo e sul mercato

E ancora: “Le insidie nelle prossime gare saranno tantissime, ma l’insidia numero 1 siamo noi stessi. Dovremo scendere in campo con lo spirito giusto. Ci sono squadre adesso alla nostra portata, sarà difficile affrontarle perchè, come noi, hanno nel mirino l’obiettivo salvezza. Cerchiamo di mettere in campo quello che ci chiede il mister; ci sono squadre che ti permettono di fare possesso palla e altre che ti pressano subito. Cambiare partner di stanza a gennaio visto che ora sono con Inglese? Non so niente di calciomercato e non ci sto pensando, ma lui è sempre stato un ragazzo con la testa giusta. Sta facendo bene qua, poi nel futuro si vedrà”.

Fonte: SkySport

Commenti