Pierpaolo Marino: “Inglese? Sapevamo tutti che sarebbe arrivato. Vrsaljko? Ci sono azioni di disturbo di Juve e Roma. Prenderei un mancino”

Pierpaolo Marino parla ai microfoni di Marte Sport Live: “Il Napoli ha accusato un piccolo rendimento di flessione e il presidente De Laurentiis deve intervenire come pompiere. Questo è l’atteggiamento che si richiede ad un dirigente importante. Le esperienze passate evidentemente gli hanno insegnato qualcosa. L’Europa League sta crescendo come competizione anche se non ha i ricavi della Champions. Nell’ultimo periodo se la stanno contendendo squadre importanti. Non è più la coppetta di consolazione. Inglese? Sapevamo tutti che sarebbe arrivato. Lo avevamo capito da qualche mese. Milik? Non è facilissimo recuperare un giocatore dopo due infortuni. Ci vuole un grande carattere, Milik ce l’ha, ma comunque ha bisogno di tempo. Vrsaljko? Non capisco perché il Napoli vada su un destro e non su un mancino, probabilmente pensano a sostituire Maggio in vista dell’anno prossimo perché rientra Ghoulam. Non farei tante previsioni in tal senso, bisogna verificare la tenuta di chi recupera da un crociato. Io prenderei un sinistro. Credo che su Vrsaljko ci siano azioni di disturbo, tipo la Juventus. Piace anche alla Roma. Le dichiarazioni sul futuro di Sarri sono corrette: non bisogna trattenere nessuno controvoglia. Non avrei messo comunque la clausola nel contratto dell’allenatore. Sono un preannuncio di divorzio”.

Fonte: radiomarte.it

Commenti