Sarri: “Mai sentiti in difficoltà. Sul mercato…”

Vittoria di misura e passaggio del turno, il Napoli batte l’Udinese per 1-0 ed ora attende la vincente di Atalanta-Sassuolo ai quarti di finale di Coppa Italia. A decidere la partita è Lorenzo Insigne, entrato nella ripresa dopo il folto turnover adottato da Maurizio Sarri per questa sfida. Soddisfatto l’allenatore azzurro: “Dal punto di vista della prestazione sono contento, anche nel primo tempo abbiamo fatto la nostra partita pur cambiando tanti calciatori – ha dichiarato l’allenatore azzurro – Questo è un aspetto che fa piacere, poi chiaramente di calciatori come Insigne non puoi averne quattro e cinque ed è normale che la partita la possa risolvere uno come Lorenzo. Nel primo tempo il gioco è stato simile, in avanti avevamo però interpreti diversi. Ounas e Giaccherini hanno giocato poco, è colpa mia se non sono brillanti. Soprattutto Giaccherini avrebbe bisogno di più spazio. Poi Mertens e Insigne hanno questa capacità di trovarsi in velocità che ci rende più pericolosi. La mattina mi sveglio per vincere la partita e le scelte che faccio sono finalizzate a quell’obiettivo, per il futuro non mi precludo niente. Ci hanno definito in crisi per tre giorni, dopo aver perso la partita contro la Juventus che è una squadra fortissima. Ma non ci siamo sentiti in difficoltà, sono momenti che possono esserci in un campionato intero. Abbiamo ripreso a segnare a Torino, poi se andiamo a vedere quarto d’ora per quarto d’ora chiaramente ci sono delle fasi in cui facciamo meno bene. Ma sono contento dei miei attaccanti. Mercato? Non me ne occupo, bisogna parlarne con la società. Io devo far rendere al meglio questi calciatori che ho a disposizione. Ho talmente poche energie, che devo occuparmi delle cose su cui posso influire personalmente. Il mio pensiero è su Ghoulam e Milik, spero rientrino il più velocemente possibile. Rinnovo? Non abbiamo parlato, in questo momento non devo pensare al contratto”.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 615 volte