Marcelino sull’incidente: “Sono rinate 3 persone”

Marcelino García Toral è rientrato giovedì scorso al lavoro. Lo ha fatto dopo aver trascorso due settimane a riposo per via di un incidente stradale, causato dallo scontro con un cinghiale, subito lo scorso 23 dicembre. “Quel giorno sono rinate tre persone” confessa, emozionato, l’allenatore del Valencia nella conferenza stampa di vigilia al match contro il Girona. “Prima di iniziare a rispondere alla vostre domande – comincia Marcelino -, volevo ringraziare tutte le persone che si sono interessate alla mia salute e a quella della mia famiglia a causa dell’incidente del 23. Ho ricevuto molte chiamate e messaggi e mi dispiace non aver potuto rispondere a tutti come avrei voluto. Vorrei ringraziare i medici, gli infermieri e gli assistenti dell’Ospedale San Pedro de Logroño e l’Ospedale di Gijón per il trattamento ricevuto in quei giorni difficili. Fisicamente sto migliorando ogni giorno, anche se ho dei dolori cervicali e alla schiena, ma dobbiamo solo guardare avanti. Abbiamo superato un momento complicato a livello emotivo. Tre persone (Marcelino, la moglie e sua madre ndr) sono rinate quel giorno e siamo felici adesso di essere qui”. L’allenatore del Valencia spiega poi le dinamiche dell’incidente mentre si dirigeva verso le Asturie per passare le vacanze natalizie: “Stavamo percorrendo una strada a pedaggio proprio per sicurezza – racconta il 52enne -. Improvvisamente quacosa è apparso davanti a noi e ci siamo scontrati. La parte posteriore dell’auto si è gravemente danneggiata, ma fortunatamente tutti e tre non abbiamo avuto gravi conseguenze perché la macchina e la fortuna hanno salvato le nostre vite”.

Fonte: Sky

Commenti