Lazio, tutti in vacanza: 15 gennaio la ripresa

Stop, la Lazio si ferma. E insieme a lei tutta la Serie A. Due settimane di tempo per ricaricare le batterie in vista dei prossimi impegni, dal campionato all’Europa. La Lazio, infatti, dovrà vedersela sia col recupero della gara contro l’Udinese che con la Coppa Italia contro il Milan, senza contare la sfida con la Steaua a febbraio. Stop, ci si ferma. Dopo la vittoria per 5-2 contro la Spal, infatti, i biancocelesti vanno in vacanza: chi alle Maldive (Inzaghi), chi in brasile (Lucas Leiva, Felipe Anderson, Luiz Felipe), chi in Spagna (Luis Alberto). Tutti con le proprie famiglie, pronti a ripartire dopo un periodo di relax. 

Ripresa fissata il 15 gennaio

Campi vuoti a Formello, gli allenamenti riprenderanno lunedì 15 gennaio. Tutti in riga in vista dell’impegno in Serie A contro il Chievo di Maran. Poi l’Udinese e il doppio confronto contro il Milan a San Siro, sia in campionato che in Coppa Italia (semifinale). Capitolo infortunati: Caicedo spera di rientrare almeno nella lista dei convocati, è fermo dall’infortunio rimediato un mese e fa e si sta curando per recuperare. Stesso discorso per Davide Di Gennaro, ormai ai box da circa 2 mesi. L’ex Cagliari era rientrato in gruppo, ma dopo aver effettuato un lancio si è fermato nuovamente. Si teme una ricaduta. Tra gli altri, inoltre, nessun problema per Adam Marusic, fermo per la gara con la Spal: il montenegrino ha avuto un affaticamento muscolare ma dovrebbe recuperare col Chievo. Radu, invece, sarà squalificato e non ci sarà. Per il resto tutto ok, la Lazio va in vacanza. 

Parolo: “Noi più forti degli episodi”

Dopo la vittoria con la Spal, Marco Parolo ha parlato così della sua Lazio: “Era il nostro obiettivo chiudere bene la prima parte di stagione. Siamo lì in classifica, fare cinque gol in trasferta non era facile, abbiamo concesso qualcosa dietro in difesa. Ora possiamo riposarci, ritemprarci e ripartire alla grande dopo la sosta. Abbiamo tanti giocatori bravi che possono creare gol, anche in panchina c’è gente valida e tutti possono dare una mano. Se dovessimo riuscire a fare un grande girone di ritorno ci potremo togliere delle soddisfazioni a fine stagione. Io penso che alla fine tutto tornerà, i numeri tornano sempre. Dobbiamo pensare a noi stessi e non all’episodio che ci può penalizzare. Dobbiamo pensare alle nostre disattenzioni, migliorare e raggiungere il nostro obiettivo: le qualificazione Champions. Prima di Ciro ho fatto 4 gol io al Pescara? Saranno le maglie biancocelesti, quando incontriamo squadre che vestono questi colori segniamo tanto. Teniamo al bottino di reti del nostro attaccante e daremo tanto affinché riesca a vincere la classifica marcatori della Serie A”.

Luis Alberto: “Gol bello e importante!”

Il commento di Luis Alberto su Lazio Style Channel: “Vale molto la mia rete perché abbiamo vinto la partita. Per me invece ha una valenza importante perché era una sfida difficile. Oggi volevo far bene e penso di esserci riuscito. Soprattutto nel primo tempo. Mi sento un leader. Questa è la prima partita del nuovo anno ed era importante, abbiamo fatto quattro gol nel primo tempo. Non potevamo sbagliare oggi. Immobile è il giocatore più importante della squadra, oggi ha fatto una partita che gli farà bene a livello di fiducia, visto che non è stato fortunato in questo ultimo periodo. Ora andrò in Spagna con i miei amici e con la mia famiglia, sarà importante riposare anche a livello a mentale”.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 329 volte