Spalletti: “L’errore di Santon? Non deve scusarsi”

Prima lo spavento per il gol di El Shaarawy, poi il sospiro di sollievo per il pareggio di Vecino, arrivato a quattro minuti dalla fine. L’Inter riacciuffa la Roma quasi all’ultimo respiro, mantenendo tre punti di vantaggio in classifica seppur con una partita in più. Un match difficile e complicato per i nerazzurri, riusciti a raddrizzarla dopo le numerose occasioni da gol sventate da un Alisson in serata di grazia. Un punto che soddisfa Luciano Spalletti, non contento però del tutto della prestazione della sua squadra: “Abbiamo quasi meritato di vincerla, abbiamo costruito quella reazione che alla fine ci avrebbe potuto permettere di portare a casa i tre punti” le parole di Spalletti a Sky Sport. “I calciatori si sono liberati di quella tensione che a volte manifestano e che io non riesco a capire. A volte non ci si prende la responsabilità del livello di classifica che si vuole avere, questa squadra sta facendo quello che deve fare. Non abbiamo il carattere così forte, troppe volte ci viene di avere un atteggiamento di scoramento. Questa squadra ha fatto vedere di avere dei valori, quindi merita tutto quanto sta ottenendo”.

“Santon non deve scusarsi”

Spalletti poi difende Santon per l’errore decisivo sul gol segnato da El Shaarawy: “Non deve chiudere scusa a nessuno. Anzi, se lo fa non lo faccio più giocare. Non è facile parlare dal divano e dai salotti, sul campo è tutta un’altra cosa: sono cose che succedono”

Fonte: SkySport

Commenti