Rimonta Gunners al Chelsea, Arsenal in finale

Una grande partita, con Arsene Wenger che si conferma allenatore in grado di battere Antonio Conte: quarta vittoria in otto incontri per il francese. Il gol di Hazard aveva illuso il manager italiano, poi ripreso dall’autogol di Rudiger e dal vantaggio di Granit Xhaka.

Primo tempo

Tutto nei primi 12 minuti: vantaggio Chelsea, recupero Arsenal. Dopo il gol annullato (giustamente) a Pedro, ecco che lo stesso spagnolo imbuca per Eden Hazard, che al settimo minuto fa 0-1 all’Emirates, che continua a spingere in favore dei propri beniameni. Che lottano, combattono e recuperano: l’1-1 è fortunoso ma meritato: dal calcio d’angolo, Monreal va a colpire da solo di testa e la palla prima centra Alonso e poi Antonio Rudiger, la cui deviazione risulta veramente decisiva per il pareggio dell’Arsenal. Con questo risultato, comunque, passerebbe il Chelsea, così l’Arsenal spinge, attacca e prova a segnare, ma un buon Caballero nega il vantaggio. Nei Blues, intanto, entra Barkley: è l’esordio per l’ex Everton.

Fonte: Sky

Commenti