Zenga: “Ovazione S. Siro riconoscimento più bello”

Le lacrime di gioia e commozione a fine gara di Walter Zenga rappresentano al meglio la prestazione del Crotone a San Siro: formazione calabrese che gioca a viso aperto, con coraggio e senza mai risparmiarsi contro l’Inter e lascia Milano con in tasca un punto preziosissimo per la classifica e per il morale. “Ogni volta che vengo a San Siro, anche da disoccupato, la curva e tutta lo stadio mi saluta come se avessi smesso di giocare da un anno, invece l’ho fatto tanto tempo fa. Per un giocatore, per un uomo questo è il riconoscimento più bello, al di là dei successi e dei trofei conquistati”, le parole di Walter Zenga che ha voluto commentare così il saluto riservatogli dal pubblico di San Siro prima e dopo la gara. Zenga analizza poi il match: “Noi siamo questi, abbiamo poco possesso palla, ma cerchiamo sempre di andare nella metà campo avversaria. Questa è la strada per por poterci salvare. In Serie A se non ci metti qualità non vai da nessuna parte, io sono dell’idea che bisogna provare a giocarsela sempre. Noi stiamo facendo bene, sono contento dei ragazzi, sono loro che devono credere in queste cose”, ha aggiunto l’allenatore della formazione calabrese.

Fonte: SkySport

Commenti