Douglas Costa: “La Juve merita la Champions”

published at 16:40 in BREAKING NEWS, LE ALTRE DI A
Douglas Costa: “La Juve merita la Champions”

La speranza di conquistare il trofeo più ambito dopo aver disputato due finali negli ultimi tre anni. La Juventus è pronta a rituffarsi nella Champions League con l’obiettivo di andare il più avanti possibile. All’Allianz Stadium di Torino la gara di andata degli ottavi di finale contro il Tottenham, tra i protagonisti ci sarà anche Douglas Costa, che dopo un primo periodo di ambientamento è diventato un punto di forza della squadra di Massimiliano Allegri. Arrivato la scorsa estate dal Bayern Monaco, l’esterno offensivo brasiliano ha parlato ai microfoni di uefa.com dell’esperienza in bianconero e della prossima sfida di Champions contro Kane e compagni. “Giocare per la Juventus è qualcosa di indescrivibile – ha detto Douglas Costa -, i tifosi provano un amore che non potevo nemmeno immaginare, sono qualcosa di incredibile. Qui sono molto felice, indossare questa maglia è fantastico e spero di rimanere per molti anni. In Italia mi sento a casa. La Champions? La Juventus merita di vincerla, nessuno vuole perdere due finali. Ogni grande club europeo sogna di vincere un trofeo così importante, noi daremo tutto e lotteremo sempre al massimo per riuscirci. Ogni giorno lavoriamo al massimo per vincere tutte le competizioni alle quali partecipiamo, adesso giochiamo in Champions e vogliamo vincerla. Conquistare questo trofeo sarebbe un sogno che si avvera, lo inseguo da quando è iniziata la mia carriera”.

Con il Tottenham scontro tra titani

Il prossimo ostacolo da superare per la Juventus sarà il Tottenham, Douglas Costa non si fida degli inglesi: “Sono una squadra con tantissima qualità, sono sicuro che sarà una bella sfida. Loro giocano bene sia in Premier League che in Champions – ha aggiunto il brasiliano -, per questo dico che sarà un ottavo di finale molto affascinante, un vero scontro tra titani. Ma noi dovremo rimanere concentrati su ciò che ci chiederà di fare l’allenatore, ovvero giocare bene tatticamente, difenderci e ripartire. Il nostro spirito è questo e lo portiamo avanti ormai da un po’ di tempo: sia in Italia che in Europa non ci concentriamo sui giocatori che affrontiamo, pensiamo solo al lavoro che dobbiamo fare in quanto squadra. In questo momento non stiamo subendo molti gol, siamo sulla strada giusta per costruire una difesa molto solida. Si giocherà sui 180 minuti, per questo dovremo pensare a non subire gol. E poi, grazie alla nostra difesa solida, possiamo ripartire e segnare. Il ritorno a Wembley? Sarà importante vincere all’andata per andare in Inghilterra forti di un buon risultato. La gara di Wembley sarà speciale, tutti i giocatori sognano di giocare in grandi stadi. Sarà importante sia per noi che per la mia carriera”.

Fonte: SkySport

Questo articolo è stato letto 363 volte

You must be logged in to post a comment Login