Gli interventi di Xavier Jacobelli, Francesco De Luca e Ciro Venerato a Radio Crc

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Xavier Jacobelli, giornalista

“Il Napoli onorerà la Champions fino alla fine, poi è ovvio che Sarri farà turnover perché il primo obiettivo è il campionato, ma in Europa sono certo che gli azzurri proveranno a fare il meglio contro il Lipsia.

Gli sforzi della Juve in Champions si faranno sentire nella gara contro il Torino, ma mi aspetto anche una reazione da parte della squadra bianconera in campionato. Il 2-2 in casa contro il Tottenham comporta un solo obbligo nella gara di ritorno, ma la Juve raramente gioca male dopo un risultato negativo, anche se il Toro sta molto meglio”.

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Francesco De Luca, capo dei servizi sportivi del Mattino

“Il Napoli ha dei ricambi validi solo a centrocampo, poi gli esterni, i centrali di difesa ma anche gli attaccanti non sono di pari livello. Sarri in questi reparti dispone di seconde linee ed è inutile girarci intorno e lo stesso Ounas quando ha avuto le sue chance non le ha sfruttate come è normale che sia quindi c’è un grade divario tra giocatori di fascia altissima e chi siede in panchina. L’eccezione, è a centrocampo perché Zielinki, Rog e Diawara offrono garanzie e quindi Sarri fa un po’ quello che può con i calciatori a disposizione.

Sono un estimatore di Mazzarri e può essere l’arma in più delle squadre che allena. Non credo che il suo Torino ripeterà la partita negativa che ha disputato nella gara di andata contro la Juventus”.

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Ciro Venerato, giornalista

“Il Napoli non vuole essere umiliato dal Lipsia che ha come obiettivo vincere l’Europa League. Oggettivamente vista una rosa di 15 calciatori, centellinare le forze per il campionato è la priorità.

Mercato? Il Napoli sta cercando un profilo in difesa per cui non ha chiuso le porte. C’è tempo fino a fine marzo e anche se mi sembra difficile che il Napoli trovi il calciatore ideale, continuano i sondaggi.

Milic è sano, ma c’è un problema tecnico perché non convince. E’ vero che Benzema è il sogno di De Laurentiis e chi afferma il contrario non conosce i fatti. Con lui si potrebbe fare ciò che si è fatto con Higuain. Senza Sarri segnerebbe 20 gol, con Sarri invece, in Italia, ne segnerebbe 30”.

I presenti comunicati sono stati inviati da Crc. Si declina ogni responsabilità dal contenuto degli stessi

Commenti