Juve, reazioni post 2-2: “A Londra daremo tutto”

All’indomani del pareggio della Juventus contro il Tottenham, nell’andata degli ottavi di Champions, in casa bianconera è arrivato il momento di riflettere sugli errori commessi e come correggerli in vista della sfida di ritorno. Il 2-2 subito in rimonta ha lasciato l’amaro in bocca un po’ a tutti, ma Max Allegri non condivide il pessimismo creatosi attorno alla squadra e, dopo averlo sostenuto in conferenza stampa, lo ha ribadito con forza anche sui social. “Ogni tanto ci si dimentica che ci sono gli avversari, e che sono forti, soprattutto in Champions – ha scritto l’allenatore su Twitter -. Io sono orgoglioso di quello che i ragazzi hanno fatto, fanno e faranno in questa stagione: solo con entusiasmo e positività vinceremo, a partire da domenica!”. La gara del weekend contro il Torino non è un pensiero che occupa la mente del solo Allegri. Anche Szczesny e Lichtsteiner, in panchina ieri contro gli inglesi, si sono subito proiettati al lunch match di domenica: “Ora abbiamo bisogno di concentrarci sul derby – ha detto il portiere su Instagram -. Contro gli Spurs non è arrivato il risultato che ci aspettavamo, ma a Wembley saremo tutti agguerriti per vincere”. Sulla stessa linea anche il terzino svizzero che sui suoi profili social ha postato questo messaggio: “Non è stata la nostra serata fortunata! Ora ci andiamo a prendere la qualificazione a Londra, ma prima concentriamoci sul derby!”. Nella stracittadina servirà cambiare registro, come suggerisce Claudio Marchisio, secondo cui il passaggio del turno in Champions è ancora a portata di mano. Più duro invece il commento di Gonzalo Higuain, che non ha accettato volentieri le critiche ricevute dopo il pareggio: “È facile parlare dopo la partita da un divano o da una sedia – ha affermato il Pipita, autore di una doppietta e di un rigore sbagliato -. Fino al 2-0 era tutto perfetto, dopo il 2-2 il giudizio è cambiato velocemente. A noi non interessano queste voci, andremo a Londra a prenderci questa qualificazione. Un abbraccio a tutti quello che veramente vogliono il bene della Juventus”. A Wembley sarà una vera e propria battaglia, metafora utilizzata anche da alcuni calciatori bianconeri, da Chiellini a Douglas Costa e Bernardeschi, per finire a Dybala che cercherà in tutti i modi di recuperare dall’infortunio ed esserci nella sfida di ritorno, in programma il 7 marzo. La Joya ha spronato così i suoi compagni su Twitter: “Al ritorno sarà una battaglia da giocare tutti insieme, di quelle che piacciono a noi!”.

Fonte: Sky

Commenti

Questo articolo è stato letto 168 volte