Inter, Rafinha: “Mi manda Messi, voglio restare”

E’ stato uno dei rinforzi arrivati all’Inter nell’ultima finestra di calciomercato, Rafinha ora vuole prendersi l’Inter. I problemi fisici che non gli hanno permesso giocare con il Barcellona per quasi un anno sono alle spalle, il centrocampista brasiliano – da quando è arrivato in Italia – ha dimostrato di poter dare qualcosa in più alla squadra di Spalletti, che ora deve ritrovarsi per chiudere un momento non positivo. L’ex Barça si è confessato in una lunga intervista a La Gazzetta dello Sport, in cui ha afforntato numerosi temi; dalle sue condizioni al passato in Spagna, fino alle speranze per il futuro. Queste le sue parole: “Ora mi sento bene, sto trovando il giusto ritmo. Sono contento della mia condizione e mi sto adattando al vostro calcio”.

Gli infortuni e Spalletti

“L’idea di Spalletti di utilizzarmi per ora a gara in corso è stata molto intelligente. Chiaro che ogni giocatore vorrebbe entrare in campo dall’inizio, ma tra il recupero fisico e la necessità di capire un nuovo calcio credo che l’approccio sia stato quello migliore – si legge – i problemi al ginocchio? No, va meglio, certi doloretti sono abbastanza normali dopo mesi di inattività. Tutto però sta andando nella giusta direzione. Mi sento vicino al top”. E ancora, sull’allenatore nerazzurro: “Al di là della sua preparazione calcistica, mi piacciono le persone dirette come lui, che ti dicono in faccia le cose. Ci eravamo già sentiti al telefono quando ero ancora a Barcellona. Avevamo parlato delle sue idee di calcio, lui sa che posso giocare in tutte le posizioni a centrocampo, ma anche in attacco. In un momento della carriera ho fatto pure il falso nueve”.

Fonte: SkySport

Commenti