Inzaghi: “Grande impresa, onore a questi ragazzi”

Il 2-0 di Kiev qualifica la Lazio di Simone Inzaghi ai quarti di Europa League. Dinamo eliminata dopo il 2-2 dell’andata, i gol di Lucas Leiva e De Vrij hanno dato il successo e il passaggio del turno ai biancocelesti. Una gioia incontenibile per Inzaghi che a fine gara si è lasciato andare a grandi festeggiamenti per l’impresa dei suoi ragazzi – considerando i numeri casalinghi dell’avversaria in stagione. Dopo il novantesimo, ai microfoni di Sky Sport, proprio l’allenatore ha mostrato tutta la sua soddisfazione per il risultato di serata. Queste le sue dichiarazioni: “Quella di stasera è un’impresa, bisogna fare i complimenti ai ragazzi che hanno fatto una grandissima gara. Andiamo a giocarci i quarti di finale avendo meritato e siamo contenti perché non era semplice, la Dinamo in casa quest’anno non aveva ancora perso. Ma noi abbiamo fatto un’ottima gara e i ragazzi sono stati bravissimi. Abbiamo vinto meritatamente”.

Lucidi e sempre uniti

“Cosa mi è piaciuto di più oggi? Siamo stati bravi, abbiamo preparato bene il match e abbiamo mostrato subito un atteggiamento perfetto. La squadra è stata lucida e non si è mai disunita, magari sbagliando qualche cosa con il punteggio dell’andata non favorevole, si poteva concedere l’1-1 che avrebbe fatto passare l’avversario. Ma è un risultato meritato per noi. Va dato onore a questo gruppo che ha vinto una Supercoppa, che in campionato sarebbe in Champions e che non è andato in finale di Coppa Italia dopo otto rigori battuti. Tanti complimenti a questa squadra. L’obiettivo in Europa League? Dobbiamo arrivare fino in fondo, vedremo chi affronteremo ora ma dopo tutti i sacrifici dell’anno scorso volevamo onorare al massimo l’impegno europeo. Stiamo andando al di là delle aspettative e delle potenzialità; in campo mettiamo tutto anche se gli episodi non ci girano sempre bene. Siamo lucidi e concreti, crediamo in quello che facciamo ed è giusto che i ragazzi si godano questo momento”.

“Questo è lo spirito che serve”

E ancora: “Stasera ho scelto dei giocatori che avevano già dimostrato di poter fare bene con la Steaua, Luis Alberto e Felipe hanno grandi potenzialità, Immobile teneva la squadra corta. Ciro poteva segnare ma anche se non riesce ci pensano gli altri. Questo è lo spirito che serve, anche ci stava giocando poco stasera è stato bravissimo”, ha concluso Inzaghi.

Fonte: SkySport

Commenti

Questo articolo è stato letto 692 volte